4 spassi insieme

Web e bambini:
domani è il SID Day

Stampa Home
Articolo pubblicato il 10/02/2014 alle ore 14:26.
web-e-bambinibrdomani-e-il-sid-day-56e6724e450442.jpg
Martedì 11 febbraio è il Safer Internet Day
Domani, 11 febbraio, si celebra il SID, Safer Internet Day 2014, la giornata voluta dalla Commissione Europea per promuovere un uso sicuro, consapevole e responsabile di internet da parte dei giovani. Un appuntamento che tocca oltre 70 Paesi in tutto il mondo perché il web, per sua natura, supera i confini delle singole nazioni così come possono farlo i pericoli nascosti in rete.

Quest'anno l'edizione del SID sarà incentrata sul tema "Let's create a better internet together", un appello rivolto a tutti gli operatori del settore, gli educatori, i genitori, i colossi del web 2.0 e, ovviamente, i governi affinché internet diventi un luogo più sicuro per bambini, adolescenti e studenti, sempre più connessi grazie alla diffusione di smatrphone, tablet, pc e altri dispositivi smart.

Internet non è l'orco cattivo e non dev'essere descritto come tale ma, come tutti i mezzi di comunicazione, viene anche usato per scopi criminali che sovente vedono vittime ragazzi e bambini. E' contro la violenza sui bambini, di qualsiasi genere, che il SID si ripete ogni anno in collaborazione con le più importanti organizzazioni a difesa dell'infazia, come Telefono Azzurro che è partner di Generazioni Connesse, il consorzio nazionale impegnato sul progetto Safer Internet Day in Italia.

Il Safer Internet Day è «un momento di grande attivazione, che chiama tutti a mettere in campo idee, testimonianze e buone pratiche capaci di entrare nel merito, in modo concreto e costruttivo, di quelle che sono le potenzialità, ma anche le problematiche, del rapporto tra i più piccoli e il mondo del digitale - si legge sul sito di Telefono Azzurro - Un mondo all'interno del quale i ragazzi si muovono da assoluti autodidatti, con tutto l'entusiasmo, ma anche con i pericoli, che questo approccio comporta. Se infatti la rete è un potenziatore di possibilità, è anche un volano di rischi latenti: adescamento online, pedopornografia, contenuti diseducativi, cyberbullismo, sono solo alcuni dei pericoli che incontrano bambini e adolescenti ancora impreparati a un uso corretto del web e in tutte le sue forme».

Per maggiori informazioni visitare il sito www.saferinternet.org

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport