Attualità
Villanova e San Damiano
tutti i comuni

Vigili del fuoco a Villanova,
piena operatività forse nel 2016

Stampa Home
Articolo pubblicato il 07/03/2016 alle ore 07:00.
vigili-del-fuoco-a-villanovabrpiena-operativita-forse-nel-2016-56e6c524a2e552.jpg
Il capo distaccamento Maurizio Rabbia con i volontari villanovesi
Attivato nel 2013, ma di fatto con caserma operativa a tutti gli effetti solo nel 2014 quando venne ufficialmente inaugurato alla presenza del sottosegretario al Ministero dell’Interno Giampiero Bocci e del Vescovo di Asti Francesco Ravinale, il distaccamento dei Vigili del Fuoco di Villanova d’Asti guarda al 2016 come ad un anno di possibile svolta verso la piena operatività. Ai 20 volontari in organico a fine 2014, infatti, nel corso dell’anno passato si sono aggiunti altri 7 elementi, di cui 4 vigili discontinui. La copertura territoriale del distaccamento è diventata completa sulla vasta area di territorio che da Villanova si spinge verso il castelnovese da un lato e la zona di Ferrere - Cellarengo dall’altro. Nel 2015 ben 123 sono state le richieste di intervento pervenute al distaccamento e 37 le operazioni dirette che hanno coinvolto i volontari villanovesi. Tutto questo nonostante un’operatività del distaccamento limitata ad alcuni giorni all’anno a causa del numero ridotto di vigili a disposizione e, soprattutto, di autisti di mezzi di soccorso.

Il bilancio per il distaccamento villanovese, guidato da Maurizio Rabbia, rimane comunque positivo e sulle possibilità future dei volontari villanovesi è ottimista anche il comandate provinciale dei Vigili del Fuoco Calogero Turturici: «L’operatività del distaccamento di volontari presente a Villanova d’Asti nel corso del 2016 dovrebbe essere in forte espansione, essendo migliorate le capacità operative del distaccamento stesso grazie all’esperienza maturata dal personale più anziano. Inoltre sono stati formati presso il nostro comando altri 8 vigili volontari di prossimo inserimento a Villanova e due nuovi autisti di mezzi di soccorso. Con questi numeri il distaccamento dovrebbe riuscire a garantire una copertura territoriale caratterizzata da una maggiore continuità, a tutto beneficio della rapidità di intervento sul territorio di competenza. Fermo restando l’indispensabile intervento del personale permanente della sede di Asti per gli scenari incidentali più complessi.» Dopo 2 anni di attività, tra pochi ritiri e molti nuovi ingressi, il distaccamento potrà quindi contare finalmente su un organico importante (circa 30 volontari complessivi con 4 autisti abilitati alla guida dei mezzi pesanti di pronto intervento) che fa ben sperare per il futuro.

Al di fuori dell’operatività del distaccamento, poi, l’Associazione dei Volontari dei Vigili del Fuoco di Villanova ha anche stabilito un legame di stretta collaborazione con il Comune, impegnandosi, fuori dagli orari di servizio della caserma, e quindi dell’attività svolta in qualità di Vigili del Fuoco volontari, nella salvaguardia e cura delle aree verdi del concentrico cittadino. Situazione recentemente regolarizzata da una nuova convenzione fra Comune e Associazione con validità sino al 2021, in base alla quale l’Amministrazione comunale stanzierà 3.000 euro l’anno ai fini di copertura assicurativa e rimborso delle spese sostenute dall’associazione nello svolgimento di questa ulteriore forma di volontariato a vantaggio della comunità locale (acquisto d benzina per i decespugliatori, attrezzature e pettorine utilizzate durante questo tipo di servizio).

Franco Cravero

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport