Cronaca
Asti

«Un incrocio pericoloso: quando si interverrà?»

Stampa Home
Articolo pubblicato il 29/06/2017 alle ore 08:42.
«Un incrocio pericoloso: quando si interverrà?» 3
«Un incrocio pericoloso: quando si interverrà?» (foto gruppo Asti Facebook)

Un incidente tra due auto, una Peugeot 108 e una Alfa Romeo, nella serata di sabato, ad Asti, all’incrocio di fronte alla Madonna del Portone. Il bilancio è di un ferito: la giovane alla guida della Peugeot, una 20enne di Tigliole, è rimasta ferita, per fortuna non in modo grave, secondo le notizie raccolte. A ricostruire dinamica e responsabilità dell’incidente gli agenti della polizia municipale, giunti in zona per effettuare i rilievi e raccogliere le testimonianze.

L’accaduto, riportato sui social pochi istanti dopo il momento dello scontro tra le due vetture, ha raccolto una lunga serie di commenti da parte di astigiani che conoscono bene quell’incrocio: in molti hanno sottolineato la pericolosità dell’intersezione delle vie intorno al Santuario della Madonna del Portone.

Di fronte alla chiesa, la via Sant’Anna che porta in direzione di corso Alfieri e, la prosecuzione, via Tancredi, che porta in zona San Rocco; su queste si innestano la via del Carmine che scende dalla zona di piazza Cagni e la via Al Santuario che arriva da corso Don Minzoni. Un incrocio giudicato pericoloso, per la scarsa visibilità che offre a chi deve immettersi sulla via principale: un problema che si verifica in particolare per chi arriva da corso Don Minzoni e deve svoltare a sinistra. Per potersi rendere conto dell’arrivo di veicoli da via Tancredi, occorre sporgersi ben oltre la linea di stop di via Al Santuario, con la ovvia conseguenza di invadere la corsia di marcia di chi arriva da via Sant’Anna.

C’è chi fa semplicemente riferimento alla guida non sempre attenta degli automobilisti; ma c’è anche chi (molti) auspica che si affronti la questione di quell’incrocio, magari con un intervento della nuova amministrazione comunale. Qualcuno invoca l’istituzione, ad esempio, del senso unico in via Tancredi; altri pensano ad una rotatoria come soluzione al problema. Tutti o quasi d’accordo su un punto: la pericolosità e le difficoltà di circolazione in quel tratto stradale e la necessità di intervenire al più presto.

Marta Martiner Testa

Tags: viabilita`,sicurezza,incidente,asti,Madonna del Portone

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport