Cultura e Spettacoli
Asti

Un giorno in musica, all'Archivio
ritorna la "Maratona no stop"

Stampa Home
Articolo pubblicato il 05/03/2016 alle ore 12:00.
un-giorno-in-musica-all39archiviobrritorna-la-quotmaratona-no-stopquot-56e6c50b301ab2.jpg
Il tenore astigiano Enrico Iviglia durante l'interpretazione di Lindoro nell'opera "L'italiana in Algeri"
Compie quattro anni, domenica all’Archivio di Stato di Asti (via Govone 9), la “Maratona musicale no stop”, nata su iniziativa del direttore artistico Paride Candelaresi e dell’Archivio di Stato stesso (diretto da Renzo Remotti). La rassegna prevede che nell’arco della stessa giornata, da mattino a sera, si susseguano conferenze e concerti di generi diversi e per tutti i gusti, dalla musica classica al jazz, dall’opera al blues.  

Si parte alle 11.30 con l’Orchestra A.S.O. diretta da Fabio Poggi, un ensemble di soli archi con un repertorio di musiche di Vivaldi, Caldara, Dezaire, Van Den Dungen, Anderson, Shostakovich e Piazzolla. New wave, soul e funk è quanto propone invece il duo acustico Mary & Bro, in scena alle 14,30. Segue un focus sulla musica da film per flauto, violino, pianoforte e basso elettrico con l’insieme strumentale Faké. Dalle 15.50 il palco vede protagonista la band indie rock Circolo Lehmann, in scena per presentare in anteprima il proprio primo album autoprodotto, “Dove Nascono Le Balene”, riuscito incontro tra folk, rock e psichedelia. Alle 16.20 spazio al jazz con il Bosia–Barbiero–Buraghi trio, mentre dalle 17 alle 18.20 circa il critico musicale Alberto Bazzano parlerà del grande tenore leccese Tito Schipa in occasione del cinquantenario della morte.

Chiuso questo primo ciclo di appuntamenti la scena è per un doppio evento su prenotazione in cui la musica incontra l’enogastronomia. La prima parte si intitola “Orto Jazz” e propone una degustazione realizzata in collaborazione con Saclà: presenta la giornalista Anna Gagliardi con l’accompagnamento musicale della cantante Alessia Porani. La seconda parte, chiamata “Cioco Swing” e organizzata in collaborazione con l’associazione “Barbera e Barbere” presieduta da Beppe Giordano, vedrà sul palco il giornalista Alessandro Felis nel racconto di un’inedita storia del cioccolato.

L’intenso pomeriggio artistico avrà poi la sua più degna conclusione alle 20.30 con l’evento “Buon compleanno Rossini!”, un concerto in cui il noto tenore castellalferese Enrico Iviglia, specializzato nel repertorio rossiniano e accompagnato al pianoforte da Paolo Grosa, eseguirà alcune delle più celebri arie tratte dalle opere del compositore pesarese, nato proprio il 29 febbraio del 1792. Un’occasione speciale nella quale si festeggeranno anche i 10 anni del fan club dello stesso Iviglia. L’ingresso alla giornata e ai singoli appuntamenti è libero, info 0141/531229.

Luca Garrone

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport