Attualità
Costigliole e Valtiglione
tutti i comuni

Un acquisto all’asta per ampliare
l’asilo di Mongardino

Stampa Home
Articolo pubblicato il 22/03/2015 alle ore 07:00.
un-acquisto-allasta-per-ampliarebrlasilo-di-mongardino-56e69b9e763302.jpg
La casa acquistata all'asta che ospiterà l'asilo
Nello scorso autunno la partecipazione all'asta pubblica e l'acquisto dell'edificio per 40 mila euro. L'iniziativa dell'amministrazione comunale di Mongardino, guidata dal sindaco Barbara Baino, ha un obiettivo ampio e tutto rivolto alle giovani generazioni. Si tratta di un'abitazione di via Giobert che si trova proprio accanto alla scuola primaria di Mongardino. «La nostra intenzione è quella di sistemare e adeguare l'edificio al fine di ampliare la scuola dell'infanzia, che attualmente conta 27 iscritti, a cui si aggiungono i 58 bambini che frequentano la vicina scuola elementare -– spiega il primo cittadino –- Inoltre, il piano superiore dell'abitazione potrà diventare un centro ricreativo da mettere a disposizione degli adolescenti».

Uno spazio dunque prezioso per i giovanissimi, in cui potersi ritrovare e vivere insieme i momenti di svago. In progetto anche la sistemazione e l'ulteriore ampliamento di una zona esterna all'edificio, in cui creare area verde e spazio giochi per i bambini. Proprio in questi giorni, tra l'altro, alcuni volontari della Pro Loco stanno lavorando alla risistemazione delle giostrine del parco giochi, rinnovandole in modo che siano pronte per la bella stagione ormai alle porte.

Tra i progetti dell'amministrazione comunale, per quanto riguarda altri interventi nel centro storico, c'è la realizzazione di un centro polifunzionale nell'area tra via Giobert e via Marconi, attraverso la trasformazione di un edificio già di proprietà del Comune e di un altro attiguo, donato al paese dalla signora Maria Ollino. L'intero complesso potrà diventare un centro per attività ricreative e culturali, ma anche di promozione del territorio e dei prodotti tipici della zona, diventando punto strategico per fiere, spettacoli e corsi didattici.

Nell'ampia struttura troverà posto anche la biblioteca comunale: «Gli spazi attuali non sono più sufficienti a contenere i volumi presenti – aveva spiegato il sindaco Barbara Baino – Sarà la concretizzazione della nostra idea di biblioteca: non solo un luogo di prestito libri, ma un vero Centro culturale che ospiterà uno Spazio incontri ed uno Spazio studio, oltre ad un'area dedicata agli utenti più piccoli». Guardando la struttura dall'interno del cortile, nel fabbricato a sinistra potrà trovar posto la biblioteca, mentre l'edificio donato al Comune accoglierà bar e area ristoro e, al piano superiore, salone polifunzionale. Sarà aperta anche una volta che consentirà l'accesso diretto da via Giobert.

Marta Martiner Testa

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport