Economia e lavoro
Asti

Silvia e Alberto, giovani agricoltori da Oscar

Stampa Home
Articolo pubblicato il 28/07/2016 alle ore 06:55.
Silvia e Alberto, giovani agricoltori da Oscar 3
La consegna dei riconoscimenti

Ci sono anche due giovani agricoltori astigiani in finale per gli “Oscar” Coldiretti. Silvia Sannazzaro di Refrancore e Alberto Brosio di Cortandone sono tra i nove giovani premiati mercoledì scorso al Borgo Medievale del Valentino di Torino alle regionali degli “Oscar Green 2016”. Per loro un posto alle finali nazionali del Concorso Giovani Impresa con cui Coldiretti premia l’innovazione, in programma il prossimo autunno.

Silvia Sannazzaro dell’Azienda Agricola Sama - Laboratorio del Gusto, specializzata nella coltivazione e nella lavorazione della nocciola Tonda Gentile Trilobata, si è aggiudicata la categoria “We Green”. Il premio è stato assegnato per aver ideato un'innovativa cialda ottenuta con la spremitura a secco delle nocciole capace di coniugare una lavorazione senza sprechi alla valorizzazione dell’antica tradizione del territorio.

La cialda di nocciole di Silvia è stata definita un prodotto unico per la facilità di lievitazione, caratteristica che la rende particolarmente indicata per produzioni alimentari da forno e dunque interessante per pasticcerie, panetterie e aziende alimentari. Alberto Brosio dell’Azienda Agricola Officina Contadina, fattoria didattica specializzata nella produzione di miele e nocciole, si è invece aggiudicato la categoria “Impresa 2.terra” per i sistemi innovativi di gestione e promozione dell'azienda grazie soprattutto all’esperienza maturata nella sua passata carriera di attore.

Con la moglie e i figli Alberto ha infatti ideato un format televisivo su misura della sua fattoria didattica (in onda in questi giorni su un canale satellitare di De Agostini Junior), capace di valorizzare l’esperienza di agricoltore e il territorio e giudicato “lungimirante e innovativo”. «Anche questa decima edizione di “Oscar Green” - sottolinea Danilo Merlo, delegato di Giovani Impresa Coldiretti Asti - sta confermando la felice intuizione di proporre e dare visibilità alle esperienze più innovative della nostra agricoltura».

«Forse non è un caso se il primario è l'unico settore in continua crescita dal punto di vista occupazionale. Evidentemente la creatività che può essere messa in campo in agricoltura, rappresenta un grosso stimolo per i giovani che sempre di più scelgono di lavorare in questo settore, come confermano i dati: quest’anno gli imprenditori agricoli under 40 sono aumentati di oltre il 20% rispetto al 2015».

«Non solo – aggiunge Valentina Binno, delegata regionale Giovani Impresa - se da un lato gli Oscar Green Coldiretti offrono una grande opportunità ai giovani imprenditori, all’altra contribuiscono a diffondere il binomio agricoltura-innovazione sempre più frequente in chi decide di scommettere sull’agricoltura con estro, passione, innovazione e professionalità».

Marzia Barosso

Tags: coldiretti,agricoltura

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport