Attualità
Villanova e San Damiano
tutti i comuni

Scout e profughi raccolgono
150 chili di rifiuti a San Damiano

Stampa Home
Articolo pubblicato il 27/02/2016 alle ore 07:00.
scout-e-profughi-raccolgonobr150-chili-di-rifiuti-a-san-damiano-56e6c49ac82e02.jpg
Scout raccolgono rifiuti a San Damiano
Sono stati circa duecento i partecipanti alla “Giornata del Pensiero - #puliAMOsandamiano” organizzata dal Gruppo Scout San Damiano 1, con il patrocinio del Comune. «Abbiamo voluto tradurre la parola “connect”, posta come tema della Giornata del Pensiero 2016 - spiegano i responsabili del Gruppo Scout “Stella Polare”- con il termine “legame” perché a noi interessa che i nostri “mi piace” siano dei “mi stai a cuore”: inoltre, vogliamo che i nostri amici siano anche compagni di strada e che tutte le connessioni siano solo lo strumento per creare legami veri e duraturi con gli altri».

La giornata è stata organizzata proprio dai ragazzi della “Stella Polare”, un gruppo di circa 35 Scout di età compresa fra gli 11 ed i 14 anni: «Proprio per creare legami comuni – aggiungono - si è scelto di invitare tutti i cittadini, e non solo gli scout, a fare qualcosa per pulire il proprio paese e per migliorare l’ambiente in cui viviamo, che è l’altro grande tema che ci sta a cuore. Infatti, l’amore ed il rispetto per la Natura ci vengono insegnate da una frase di Robert Baden-Powell, fondatore del movimento scoutistico, che gli scout di tutto il mondo ricordano ogni anno proprio con la “Giornata del Pensiero”. Baden Powell diceva a tutti noi: «Cercate di lasciare questo mondo un po’ migliore di come l’avete trovato». All’iniziativa hanno partecipato anche otto richiedenti asilo che vivono a San Damiano da circa un anno, ospiti della Onlus "L’albero della vita".

I ragazzi, originari di Costa d’Avorio, Senegal e Pakistan hanno voluto così contribuire a migliorare il loro paese adottivo, ricambiando con un gesto di responsabilità civile l’ospitalità ricevuta. Il paese è stato suddiviso in 13 zone, ognuna affidata ad un gruppo di 15 persone che con scope, palette e sacchi hanno raccolto e differenziato ciò che altri concittadini hanno lasciato a terra; oltre al centro storico, son stati ripuliti tre parchi (in cui sono state anche riverniciati giochi e recinzioni) ed alcune zone dell’impianto sportivo. I rifiuti raccolti sono stati per lo più il fogliame dei viali ed vari oggetti gettati a terra dai passanti, ma soprattutto dai finestrini delle automobili, con la tipica inciviltà di chi, anziché mettere da parte una cartaccia, la getta sbrigativamente in mezzo alla strada.

Complessivamente si sono raccolti oltre 150 kg di rifiuti, conferiti poi all’ecostazione di via Gamba. «È stata una bella iniziativa – commenta l’assessore Silvia Benotti - utile a sensibilizzare tutta la cittadinanza ed a far crescere sempre più il senso di responsabilità, anche se a San Damiano sono molto buoni i risultati della raccolta differenziata. A breve, in collaborazione con Gaia Spa, ci sarà una nuova campagna informativa perché i risultati siano ancora migliori degli attuali».

Renato Romagnoli

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport