Punto a Capo

Sarà responsabilità di una costola?

Stampa Home
Articolo pubblicato il 28/02/2017 alle ore 10:10.
Sarà responsabilità di una costola? 2
Sarà responsabilità di una costola?

Essere noi Donne nate dalla costola di Adamo, oltre che dubbio, mi crea grande smarrimento.

Sarà lì l’origine di tutto? A mio avviso la creazione della donna e dell’uomo potrebbe anche essere avvenuta al contrario.

Una mano divina che prende dalla Donna appena plasmata una costola e dalla stessa genera l’Uomo.

Perché no? E’ un po’ come la storiella se sia nato prima l’uovo o la gallina.

Ma senza creare fastidiosi dubbi… torno sui miei passi. Perché create da una costola, in fondo vi sono parti del corpo umano ben più significative… ma la cosa peggiore è il danno irreparabile inferto all’Uomo.

Sarà da quella notte dei tempi che l’Uomo si è indebolito ed ha fatto sì che la Donna dovesse iniziare a lottare per la sua identità?

Direi un inizio per l’umanità veramente complicato.

Non ci voleva. Questo è il fiat… passiamo ai contenuti.

Il problema sociale. Sarebbe stato scontato scrivere AAA Uomini cercasi.. Ma, provare per credere, da un pezzo si sono defilati… sono svaniti attratti ed agganciati dagli universi femminili delle più svariate nazionalità.

La Russia come sempre grandiosa in Italia ha dato il meglio di sé, la Romania non scherza… l’Albania se l’è un po’ giocata non conoscendo ancora approfonditamente le regole del marketing, ma le diamo tempo.

L’Italia al femminile è rimasta in mano a noi donne separate, divorziate, con figli da crescere, quasi tutte sole. Ma una domanda: avete mai visto un uomo russo in Italia frequentare un’italiana?

Mi fermo qui non credo serva aggiugere altro, se non che tutte le nazioni hanno trovato terreno facile nel nostro Bel Paese.

Per me siamo difronte ad un cambiamento sociale di cui nessuno parla ma assolutamente rilevante per gli equilibri delle donne italiane e per la loro prole.

Posso solo constatare che l’idea di togliere una costola all’Uomo gli abbia inferto un duro colpo, una invalidità permanente di non so quanti punti.

So per certo che nessun legale o medico professionista porrà riparo.

Tags: punto a capo

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport