Attualità
Villanova e San Damiano

Sagre, a rischio anche le “animazioni” in piazza

Stampa Home
Articolo pubblicato il 03/09/2017 alle ore 10:37.
Sagre, a rischio anche le “animazioni” in piazza 3
Sagre, a rischio anche le “animazioni” in piazza

E’ a rischio la partecipazione del Dusio d’Oro di Villanova alle prossime Sagre Astigiane. L’associazione culturale fondata da Margherita Amerio per promuovere il dialetto, la cultura e le tradizioni piemontesi, ha appreso la notizia nei giorni scorsi, quando la Amerio ha contattato l’Azienda Speciale Camera di Commercio di Asti per conoscere le disposizioni cui ci si doveva attenere in vista dell’edizione corrente del Festival delle Sagre.

«Sono cascata letteralmente dal pero. Dopo oltre 20 anni di presenze e di lavoro gratuito, ci tengo a precisare, per dare lustro alla manifestazione, scopro che rischiamo di stare fuori per motivi di sicurezza, senza preavvisi né comunicazioni preventive». E’ allibita e dispiaciuta, dopo una presenza costante alle Sagre, negli anni scorsi, prima come presidente della Pro Loco di Villanova, poi come curatrice delle sfilate vincenti della stessa pro loco, infine come Dusio d’Oro impegnata nella rappresentazione degli antichi mestieri, sia in piazza del Palio che in diverse altre manifestazioni astigiane. «Comprendo perfettamente i problemi di sicurezza e capisco le difficoltà di chi deve organizzare il tutto in queste situazioni - prosegue - ma i tempi e i modi con i quali ho ricevuto la notizia mi hanno un po' stupita. Sono convinta che la sicurezza venga prima di tutto, ma non si può bloccare con questa scusa la vita di un paese e delle sue associazioni».

Il problema potrebbe riguardare anche gli altri gruppi che normalmente animano il villaggio gastronomico, tutti parimenti travolti dalle nuove normative in materia di sicurezza seguite alle ultime vicende terroristiche e alla disastrosa gestione torinese della finale di Champions. Da un lato le priorità di chi deve per forza cercare di prevedere ed evitare incidenti e situazioni di pericolo, dall’altro la vita normale dei cittadini, delle associazioni, di chi cerca di portare avanti la cultura locale, difendendone valori e libertà. Dall’Azienda Speciale della Camera di Commercio fanno sapere che nonostante le difficoltà a gestire le nuove normative e i tempi ristretti per predisporre il tutto si sta lavorando per «assicurare il coinvolgimento di tutti coloro che nel tempo, con impegno e dedizione, hanno contribuito a rendere questa manifestazione unica e bellissima, Dusio d’Oro compreso.

In occasione della prossima riunione in Prefettura, definiti gli aspetti prioritari in tema di sicurezza, sarà valutata la possibilità di destinare spazi alternativi, atti ad ospitare quelle iniziative che per ragioni di sicurezza non potranno più mantenere la stessa collocazione».

Franco Cravero

Tags: Dusio d`Oro,Villanova,asti,festival delle sagre

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport