Attualità
Canelli e sud

Riapre la S.P. 125 del Comune di Roccaverano

Stampa Home
Articolo pubblicato il 30/01/2017 alle ore 08:54.
Riapre la Strada Provinciale 125 del Comune di Roccaverano 3
Riapre la Strada Provinciale 125 del Comune di Roccaverano

La Provincia di Asti comunica che verrà riaperta in questi giorni la Strada Provinciale n. 125 in comune di Roccaverano, chiusa al transito per cedimento stradale verificatosi a seguito degli eccezionali eventi meteorologici avvenuti il 24 e 25 novembre 2016. I lavori, affidati all’impresa Bellora di Santo Stefano Belbo,  in somma urgenza,  al fine di ripristinare le condizioni di sicurezza alla circolazione nel più breve tempo possibile, sono iniziati in prossimità delle feste natalizie e ormai sono in fase di conclusione.

«E’ stato ricostruito il tratto di strada provinciale franata tramite la realizzazione di un tratto di muro di lunghezza 15 m in calcestruzzo -  precisa l’ing. Paolo Biletta, dirigente del Servizio Viabilità e LL.PP. della Provincia” -  sottofondato  su una doppia fila di micropali  e di un cordolo, anch’esso fondato su micropali; si è posta particolare attenzione nella regimentazione delle acque di monte provenienti dal fosso della strada comunale, evitandone quindi l’infiltrazione al di sotto del manto stradale; sul muro sono state installate barriere di protezione bordo manufatto H2 in acciaio, conclude il dirigente.

Non appena le temperature saranno meno rigide, il tutto verrà  completato mediante la realizzazione della pavimentazione stradale nel tratto franato e la sistemazione della scarpate, lavorazioni attualmente non possibili. L’importo complessivo dell’intervento ammonta ad € 75.000.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport

  • Addio a "Ughetto" Perosino

    21-11-2017
    Personaggio amato da tutti in città, sportivi e non, era un ex dipendente comunale, negli anni aveva svolto il ruolo di bagnino 
  • Crollo Nazionale i mali e la cura

    15-11-2017
    Ora che la batosta è arrivata chissà se avremo il coraggio di voltare pagina, lavorare su un'identità precisa rinunciando alle cariatidi...