4 spassi insieme
Asti

Regione: bonus bebè
si chiede dal 24 febbraio

Stampa Home
Articolo pubblicato il 24/02/2014 alle ore 13:55.
regione-bonus-bebebrsi-chiede-dal-24-febbraio-56e673aa5a5c52.jpg
Dal 24 febbraio è possibile richiedere il bonus bebé
Anche quest'anno la Regione Piemonte ha predisposto la possibilità per i cittadini piemontesi di chiedere il bonus bebè 2013 presentando le domande a partire dal 24 febbraio. Si tratta di un bonus utile per l'acquisto di prodotti per l’igiene e l’alimentazione della prima infanzia e il cui valore ammonta a 250 euro per ogni nuovo nato. I genitori aventi diritto possono presentare, dal 24 febbraio la documentazione agli sportelli della propria ASL (Ufficio “Scelta e revoca del medico/pediatra" o altro ufficio individuato dall’ASL stessa) per i bambini nati dal 1° gennaio 2013 al 31 dicembre 2013.

Come specificato nel comunicato stampa inviato dalla Regione, tutta la documentazione, per la quale sarà rilasciata apposita ricevuta, dovrà essere consegnata entro e non oltre il 30 agosto 2014. Non verranno ritirate dalla Asl documentazioni incomplete. I genitori aventi diritto riceveranno una lettera inviata dalla Regione con l’indicazione del numero e della data del mandato di pagamento. Il bonus verrà erogato tramite liquidazione per cassa, presso sportello bancario, direttamente al genitore avente diritto, ossia al genitore che ha presentato i documenti per ottenerlo.

Il bonus è destinato ad ogni bimbo, nato dal 1° gennaio 2013 al 31 dicembre 2013 residente in Piemonte la cui famiglia abbia un reddito ISEE non superiore a 38.000 euro;
i minori in tutela, nati del 2013, in affidamento familiare o in comunità alloggio e in affidamento pre-adottivo;
i bambini adottati che hanno compiuto 3 anni entro il 31.12.2013 e la cui pratica di adozione si è conclusa nell'anno 2013. Anche in questo caso, la famiglia adottiva deve avere un reddito ISEE non superiore ai 38.000 euro. La pratica di adozione si ritiene conclusa quando il minore, dopo il deposito della sentenza di adozione, ha assunto il cognome della famiglia adottiva e risulta iscritto sullo stato di famiglia dei genitori adottivi come "figlio".

Per informazioni:
Telefono: 011 4324477
bonusbebe@regione.piemonte.it

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport