Social Paper
Asti

Redazione Ragazzi del Social Paper

Stampa Home
Articolo pubblicato il 22/01/2013 alle ore 18:13.
redazione-ragazzi-del-social-paper-56e30aac263c92.jpg
L'alberello-internet del Social Paper
Visita la nostra pagina facebook!

Una pagina scritta e ideata dai ragazzi, un esercizio di giornalismo, di scrittura e fotografia. Con un occhio di riguardo ai commenti che accendono le discussioni su facebook e Twitter. Tutto questo è il Social paper, ospitato ogni martedì su La Nuova Provincia. Un'iniziativa che il nostro giornale ha voluto avviare per dare spazio ai più giovani, perché su molti temi la comunicazione è più efficace se lettori e scrittori sono coetanei. E non sono temi leggeri né banali, quelli scelti dalla neonata redazione: la difesa della scuola pubblica, il rapporto delle nuove generazioni con l’arte, la cittadinanza dei giovani di origine straniera. Ad ogni uscita, inoltre, una pagina di diario racconta esperienze personali o collettive che offrono uno sguardo sulla vita dei giovani. A scrivere sulla colorata pagina del Social paper sono studenti degli istituti superiori astigiani e universitari, un gruppo aperto a chi ha vent’anni o poco più e vuole raccontare se stesso o il mondo che lo circonda.
Volete unirvi a noi?
Inviate un messaggio alla pagina facebook della Nuova Provincia.

Cronaca

  • Slot spente vicino a scuole e chiese

    22-11-2017
    Stando alla norma, non potranno essere operative le macchinette che rientrano in un raggio di 500 metri da un luogo “sensibile” (come scuole,...
  • Dopo 75 anni scopre il nome della madre

    22-11-2017
    Come per questa ricerca, partita solo qualche anno fa grazie all'entusiasmo e alla determinazione di Cristina, in cui ha fatto capolino una foto di classe,...

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport

  • Addio a "Ughetto" Perosino

    21-11-2017
    Personaggio amato da tutti in città, sportivi e non, era un ex dipendente comunale, negli anni aveva svolto il ruolo di bagnino 
  • Crollo Nazionale i mali e la cura

    15-11-2017
    Ora che la batosta è arrivata chissà se avremo il coraggio di voltare pagina, lavorare su un'identità precisa rinunciando alle cariatidi...