Cultura e Spettacoli
Asti

Questa sera apre il Festival Rosebud

Stampa Home
Articolo pubblicato il 01/09/2016 alle ore 11:30.
Questa sera apre il Festival Rosebud 3
Questa sera apre il Festival Rosebud con Francesca Michielin

Rosebud spegne la terza candelina e celebra la musica al femminile. A inaugurare il festival ideato da Massimo Cotto, assessore alla Cultura ma soprattutto giornalista e critico musicale, questa sera al Teatro Alfieri sarà Francesca Michielin (ore 21, ingresso libero).

Appena 21enne, ha raggiunto la notorietà nel 2011 in seguito alla partecipazione e vittoria della quinta edizione del talent show X Factor. «Siamo partiti dall’idea di raccontare la musica attraverso il punto di vista di generazioni differenti - ha spiegato Cotto - e Francesca Michielin è la rappresentante di un’ondata di giovani artisti.» Nel 2012 dopo X Factor e il grande successo di “Distratto”, brano che le è valso il riconoscimento multiplatino, Michielin è tornata sulla scena musicale con l’album d’esordio “Riflessi di me”. Il disco, con la supervisione artistica di Elisa e la produzione artistica di Andrea Rigonat, contiene 13 canzoni, tra cui 3 scritte dalla stessa Francesca. L’album, ricco di sonorità diverse e di sperimentazioni, abbraccia le due anime di Francesca: quella intimista e quella rock. Due sfaccettature apparentemente opposte ma che ben si coniugano in un disco originale e dal sound internazionale.

Un disco che rappresenta per lei una crescita sia personale che artistica. Dopo il successo radiofonico, di pubblico e di critica dei singoli “L’Amore esiste” (platino), “Battito di ciglia” (una delle hit dell’estate 2015), i cui video contano oltre 22 milioni di visualizzazioni e del nuovo singolo “Lontano”, Francesca Michielin nel 2015 è tornata con un nuovo, attesissimo album di inediti, “di20”. Un disco dalle sonorità elettro-pop e dal respiro internazionale, frutto di un lungo lavoro di ricerca, di scrittura e di produzione, che ha messo in luce la sua nuova maturità artistica e le sue spiccate doti cantautorali e di musicista. Lo scorso febbraio, il suo singolo “Nessun Grado di Separazione” è arrivato secondo al Festival di Sanremo e colleziona una serie di successi: raggiunge la certificazione del disco di platino in sole 9 settimane, è nella classifica delle hit più trasmesse in radio fin dalla sua pubblicazione, e raccoglie oltre 14 milioni di visualizzazioni al video. Il brano viene selezionato dalla Rai per rappresentare l’Italia all’Eurovision Song Contest di Stoccolma.

Rosebud proseguirà venerdì per ricordare Janis Joplin, cantautrice statunitense icona del rock nella generazione di Woodstock. Scomparsa per overdose a soli 27 anni, è protagonista del film documentario “Janis” che sarà proiettato in collaborazione con il circolo cinematografico Vertigo. Sabato ospite la cantautrice e inteprete Giovanna Marini, che collaborò con l’astigiano Franco Coggiola, profondo conoscitore del genere folk.

Il 4 settembre la chiusura della rassegna con Ornella Vanoni. «Un’altra grande signora della musica italiana - ha commentato Cotto - protagonista di una serata che sarà tra l’intervista e il concerto.» Il festival era nato nel 2014 e nella prima sede del Cortile del Michelerio aveva accolto ospiti come Francesco Renga, Piero Pelù e Davide Van De Sfroos.

Tags: Rosebud,Francesca Michielin,asti

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport