Cultura e Spettacoli
Asti

Quel difficile viaggio verso la democrazia

Stampa Home
Articolo pubblicato il 13/01/2016 alle ore 11:00.
quel-difficile-viaggio-verso-la-democrazia-56e6c1dcaa4e22.jpg
La locandina di "Democrats"
Anticipata e presentata dal concerto dei gruppi Guitar Movie, Mechinato e Ylamar sabato scorso al Diavolo Rosso, la rassegna "Mondovisioni – I documentari di Internazionale" prende ufficialmente il via oggi, mercoledì, in Sala Pastrone (ore 20.30, via Al Teatro Alfieri 2) con la proiezione della pellicola "Democrats" della regista danese Camilla Nielsson. Una testimonianza della grande battaglia per la democrazia nello Zimbabwe del dittatore Robert Mugabe, cui è stato legato per oltre tre decenni il destino del Paese africano. Nel 2008 il partito del dittatore perde la maggioranza e gli stati limitrofi costringono il presidente e l'opposizione a un governo di unità nazionale. In questa atmosfera tesa si muove "Democrats": due giovani politici di opposte fazioni sono incaricati di gestire il delicato processo di stesura della nuova costituzione, coinvolgendo tutta la cittadinanza.

Attualità, politica, diritti umani e mondo dei media sono le macrocategorie tematiche trattate e approfondite dai cinque documentari di "Mondovisioni", selezionati dai più importanti festival internazionali e quasi tutti proiettati in anteprima per l'Italia. A "Democrats" faranno seguito, il 20 gennaio, "Cartel land" con il suo viaggio nella violenza del narcotraffico messicano e, il 27 gennaio, "Life is sacred", incentrato sulla Colombia e sulla lotta non violenta a corruzione, brogli elettorali e signori della droga da parte dell'eccentrico leader politico Antanas Mockus. Ultimi due appuntamenti il 3 febbraio con "Voyage en barbarie", documentario inedito sui migranti eritrei in fuga dalla dittatura e rapiti nel Sinai durante la loro marcia verso il Sudan, e il 17 febbraio con "En tierra extraña" in cui sono raccolte le testimonianze di alcuni spagnoli emigrati a Edimburgo, protagonisti popolari della nuova migrazione interna all'Europa, tra il sud dell'Unione e i paesi del nord.

"Mondovisioni" è proposto da Find The Cure, comitato no profit che lavora in aiuto alle aree a basso livello di sviluppo in India del Sud, Africa e Centro America, ed è a sua volta inserito nella kermesse culturale #nonlasciamociappiattire. L'ingresso alle proiezioni è libero con donazione minima di 4 euro ad appuntamento. Info www.findthecure.it

l.g.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport