Eventi e Weekend
Asti

Profumi e sapori, tra le vie
del centro di Asti il tartufo è il re

Stampa Home
Articolo pubblicato il 13/11/2015 alle ore 07:00.
profumi-e-sapori-tra-le-viebrdel-centro-di-asti-il-tartufo-e-il-re-56e6bdb4462822.jpg
Profumi e sapori, tra le viedel centro di Asti il tartufo è il re
Profumi inebrianti, il meglio dei prodotti tipici, piatti appetitosi. Questi i tratti distintivi che caratterizzeranno l’imminente fine settimana. Ritorna, infatti, l’atteso appuntamento autunnale con la Fiera Regionale del Tartufo, che avrà luogo ad Asti, da oggi, venerdì, a domenica. Ad affiancare la manifestazione, anche quest’anno, Cucina & Cantina: kermesse dedicata al buon bere e al buon cibo. Ricco, come sempre, il calendario per celebrare il “re” della tavola, che si aprirà appunto con l’anteprima di oggi: tra le proposte, il mercatino di prodotti a km zero in piazza Statuto dalle 8 alle 13; la cena con le città gemelle di Valence e Biberach all’agriturismo “La Topia del Caporale” di San Marzanotto, in collaborazione con l’associazione “Asti in Amicizia” (prenotazione obbligatoria allo 0141/399526); e lo spettacolo “Quello che parla strano” con Maurizio Lastrico al Teatro Alfieri (info: tel. 0141/399057).

Ad aprire la giornata di domani, sabato, saranno le bancarelle di prodotti tipici d’autunno, dalle 9 alle 19, nel centro storico e, in attesa del pranzo dei ristoranti della città, la somministrazione di zuppa di ceci e crostoni con lardo e bagnetto verde a cura della Pro loco di San Marzanotto (che sarà presente anche domenica). Sempre dalle 9 alle 19, piazza Statuto ospiterà invece il mercatino del biologico. Confermata poi l’iniziativa La spesa in cascina, che prevede la vendita, la ristorazione e la degustazione di prodotti tipici a cura di Agriturist e Confagricoltura. Restando in tema di tipicità, le città gemelle di Valence e Biberach presenteranno le rispettive eccellenze nell’atrio di Palazzo Civico. Nel pomeriggio, dalle 16,30, nel cuore del capoluogo, sarà la volta della sfilata da parte del rione San Paolo, vincitore del Palio di quest’anno.

Momento clou della Fiera la giornata di domenica, durante la quale proseguiranno, dalle 9 alle 19, l’esposizione di prodotti tipici in centro e l’iniziativa La spesa in cascina, mentre dalle 9 alle 14 si potranno ancora conoscere le specialità delle città gemelle. Accanto alla Pro loco di San Marzanotto, anche quella di Mombercelli, che preparerà friciula con lardo. Particolarmente attese, quindi, la cerca simulata del tartufo, dalle 10 alle 12 e dalle 14,30 alle 16, con la partecipazione dei trifolao dell’A.T.A.M., in piazza San Secondo, insieme all’esposizione e alla premiazione, dalle 15,30, dei “piatti” di tartufi, nell’atrio del Municipio. Non da ultimo, dalle 9 alle 19, piazza Libertà, ospiterà la fattoria didattica, con la possibilità di passeggiate a dorso d’asino, a cura dell’associazione ARA Piemonte e della cooperativa sociale “L’Asinergia.” Sullo sfondo, animazione musicale in centro.

Manuela Zoccola

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport