Eventi e Weekend
Nizza Monferrato

Pellegrinaggio Oftal al Santuario della Virgo Fidelis

Stampa Home
Articolo pubblicato il 05/05/2017 alle ore 13:51.
Pellegrinaggio Oftal al Santuario della Virgo Fidelis 2
Funzione religiosa al Santuario della Virgo Fidelis di Incisa

Primo pellegrinaggio dell’Oftal diocesano domenica 7 maggio al Santuario della Virgo Fidelis. L’evento è organizzato dall’associazione cattolica solitamente impegnata nel trasporto dei malati e dei pellegrini a Lourdes con la collaborazione delle locali stazioni dei Carabinieri. Il santuario, ospitato all’interno della Chiesa di San Giovanni, nel cuore del centro storico del paese, è infatti dedicato alla Patrona dell’Arma, tra le cui fila molti dei suoi uomini e donne svolgono anche opera di volontariato per l’Oftal.

«La nostra associazione  è impegnata in diverse attività di assistenza ai malati e di solidarietà nel corso di tutto l’anno, che culminano con il viaggio a Lourdes per il mese di agosto. Insieme con alcuni nostri associati, appartenenti all’Arma, e grazie alla preziosa collaborazione con il Maresciallo Davide Freda Comandante della stazione di Incisa e dell’App. Aldo Conzatti abbiamo pensato di organizzare un pellegrinaggio verso una meta  ricca di significato spirituale e civile» ha spiegato Giorgio Colletti Presidente della Sezione diocesana Oftal di Acqui Terme.

L’evento richiamerà volontari e associati da ogni angolo della diocesi, estesa su tre province (Asti, Alessandria e Savona). L’appuntamento è per domenica mattina alle 10.15 alla Chiesa del Carmine (Borgo Villa). Da qui, partirà la piccola processione condotta da Don Claudio Montanaro, parroco di Incisa e rettore del Santuario Virgo Fidelis, verso la Chiesa di San Giovanni. Alle 11 si terrà la solenne celebrazione religiosa alla quale è invitata tutta la popolazione.

Lucia Pignari

Tags: Virgo Fidelis,Incisa Scapaccino,evento,Oftal

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport

  • Addio a "Ughetto" Perosino

    21-11-2017
    Personaggio amato da tutti in città, sportivi e non, era un ex dipendente comunale, negli anni aveva svolto il ruolo di bagnino 
  • Crollo Nazionale i mali e la cura

    15-11-2017
    Ora che la batosta è arrivata chissà se avremo il coraggio di voltare pagina, lavorare su un'identità precisa rinunciando alle cariatidi...