Occhio Magico

Partire bene è importante
San Paolo e gli Orange lo sanno
e l'Omega spera di copiare

Stampa Home
Articolo pubblicato il 25/09/2015 alle ore 11:13.
partire-bene-e-importante-brsan-paolo-e-gli-orange-lo-sanno-bre-l39omega-spera-di-copiare-56e6a7a0d29632.jpg
La festa del rione San Paolo dopo la vittoria
L'estate stava finendo e San Paolo, dopo ventidue anni, vinceva alla grande il Palio di Asti al termine di una bella corsa di cavalli, tanto bella e liscia che non sembrava nemmeno un palio, ma si sa: non si può aver tutto dalla vita. Chi invece, nel primo giorno ufficiale dell'autunno, sembra voler partire per avere se non tutto almeno molto, è l'Omega basket che, presentata ieri nell'insolita sede del Polo Universitario astigiano, pare aver più di una carta in regola per tentare il salto di categoria. Obiettivo ovviamente ancora da cercare di ottenere sul campo, ma il roster di quest'anno sembra di tutto rispetto e, se saranno eliminati i difetti, non solo tecnici, della passata stagione, le possibilità di far bene sembrano esserci tutte. Restando ancora un attimo nel basket, vale la pena di ricordare ai distratti che tale Luca Garri, astigiano medaglia d'argento ad Atene 2004, è tornato, dopo tanto girovagare per l'Italia, a giocare in Piemonte, in quella sorta di miracolo sociosportivo che è la Orsi Tortona, militante nel girone Ovest della serie A2. In bocca al lupo, Luca! E' partito dal canto suo benissimo il campionato degli ormai definitivamente denominati Orange di calcio a 5, tra l'altro con De Luca e Romano convocati in Nazionale, mentre l'Asti a 11 ha colto il suo primo successo in Promozione ed il San Domenico (che ha anche battezzato in settimana una formazione femminile) la sua prima sconfitta, contro la capolista però, in Eccellenza. Inevitabile un po' di alti e bassi, ma se vogliamo stare sull'alto, non possiamo non notare che l'Alegra Settime delle ragazze del tamburello si sono abbonate alle Coppe e così hanno strappato all'eterna rivale Sabbionara anche quella d'Italia di serie A di quest'anno. Coppa Italia, ma di serie B, anche per le girls della Monalese che hanno battuto in finale le conterranee della Tigliolese. Ancora tambass solo per ricordare, da una parte che il Cinaglio, tormentato da guai di vario genere, ha potuto ballare una sola estate in serie A (a rischio, tra l'altro, in B Rilate e Castell'Alfero) e dall'altra che, ad un tiro di schioppo di lì, è ricomparsa una squadra di Chiusano ai vertici della serie D: quando la buona terra produce buoni frutti. Infine, a coronare una settimana decisamente impostata al bello, battiamo un po' di cinque alla coppia tennistica delle Antiche Mura Cannella e Civarolo, laureatasi campione d'Italia di seconda categoria ed a Jacopo Araldo che ha conquistato un bel secondo posto assoluto nel Rally Città di Torino. Speriamo che si continui così. Alla prossima.

Paolo Monticone

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport