Palio
Asti

Palio, la tensione sale e il programma si delinea

Stampa Home
Articolo pubblicato il 03/09/2016 alle ore 07:42.
Palio, la tensione sale e il programma si delinea 3
Palio, la tensione sale e il programma si delinea

Solamente una quindicina di giorni e sarà Palio. All’interno dei Comitati l’attività va intensificandosi e ci si prepara a quella che sarà, come ogni anno, la settimana più attesa. Tra momenti festosi, paure, sogni, dubbi....

Stati d’animo e sensazioni che andranno crescendo quando i purosangue faranno la loro prima apparizione in pista nel pomeriggio di venerdì per le prove. L’adrenalina salirà alle stelle, si potranno trarre le prime valutazioni sulla bontà delle scelte effettuate nell’allestire l’accoppiata. All’interno dei Comitati, le commissioni corsa attendono di disporre a tempo pieno dell’abbinata scelta per andare a caccia del Drappo, ma nella gran parte dei casi tutto questo avverrà solamente a partire da martedì 13, vigilia delle visite veterinarie.

Poi gli eventi si susseguiranno frenetici: mercoledì 14 a Palazzo Alfieri aprirà la mostra del Maestro del Palio. Il Drappo 2016 è opera dell’artista torinese Mauro Chessa. Giovedì 15, in Piazza San Secondo, andrà in scena l’atteso Palio degli Sbandieratori, meglio conosciuto col diminutivo di Paliotto. Una sfida coinvolgente che negli ultimi cinque anni ha puntualmente fatto registrare il successo del Borgo San Lazzaro. Da quest’anno la competizione potrà contare su un riconoscimento in più, quello che il Panathlon Club Asti attribuirà al gruppo che fornirà l’esibizione migliore dal punto di vista coreografico e della spettacolarità. In proposito la commissione giudicatrice sarà composta da cinque soci del Club.

Venerdì 16, alle 11 del mattino, aprirà il Mercatino del Palio, mentre in serata, dopo le prove ufficiali in Piazza Alfieri, si svolgeranno le prime cene propiziatorie: Torretta (Circolo “Don Bosticco”); San Marzanotto, Cantina Sociale “Asti Barbera”; San Silvestro, C.D.C., Circolo Dipendenti Comunali; Viatosto, Piazzale della sede; Don Bosco, Cortile dell’Oratorio; San Lazzaro, Cortile della parrocchia di San Domenico Savio; San Pietro, Circolo Way Assauto; Baldichieri, Circolo, ex bocciodromo; Castell’Alfero, Piazza Castello.

Sabato 17, giorno della vigilia, alle 12, in Piazza San Secondo, vi sarà la presentazione ufficiale dei fantini. Alle 14,30 da Piazza Cairoli partirà la Sfilata dei Bambini, che ripeterà totalmente il percorso domenicale del Corteo Storico.

Giunti nel catino di Piazza Alfieri i più piccoli potranno assistere alle prove della vigilia (ore 16, ingresso gratuito in tribuna). Proseguiranno (orari d’inizio tra le 20 e le 20,30) le cene propiziatorie: Santa Maria Nuova (Palco 19 Via Ospedale); San Martino San Rocco, Piazza Roma; Cattedrale, Piazza Cattedrale; Tanaro, Salone delle Feste, Via Ferrero; Santa Caterina, Piazza Santa Caterina; San Secondo, Piazza Alfieri, Portici Anfossi; San Paolo, Sagrato della chiesa; Moncalvo, Piazza Carlo Alberto; Nizza Monferrato, Piazza del Comune; San Damiano, Cantina “Terre dei Santi”; Montechiaro, cinema teatro comunale; Canelli, brindisi propiziatorio alle 20,45 in Piazza Cavour.

Domenica 18, alle 10, presso le parrocchie cittadine, benedizione del cavallo e del fantino. Alle 11, in Piazza san Secondo, esibizione degli Sbandieratori dell’A.S.T.A.

Massimo Elia

Tags: asti,palio di asti,settembre astigiano

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport