Palio
Asti

Palio, il rettore di San Paolo:
«Buon secondo posto, bravo Pusceddu»

Stampa Home
Articolo pubblicato il 05/10/2014 alle ore 07:00.
palio-il-rettore-di-san-paolobrbuon-secondo-posto-bravo-pusceddu-56e68c951e5d92.jpg
Il Rettore oro-rosso Silvano Ghia in Corteo con il suo vessillifero
Ci sono punti di vista contrastanti sull'ottenimento della piazza d'onore al Palio: alcuni sostengono sia il piazzamento peggiore, quello che fa "bruciare" di più per essere arrivati ad un soffio dal Drappo, altri lo considerano invece di particolare rilevanza e lo festeggiano per l'arricchimento e il prestigio che porta alla bacheca del Comitato. Nessuno meglio di Silvano Ghia, massimo esponente oro-rosso, può disquisire in merito, avendo occupato la piazza d'onore lo scorso 21 settembre.

Rettore, un bilancio dell'ultimo Palio nella sua globalità e in riferimento al risultato conseguito dal tuo Rione.
«Complessivamente - afferma Ghia - il Palio è andato bene. Sono stati rispettati i tempi, l'organizzazione si è mostrata oliata. E' vero, c'è stata la brutta caduta in finale, ma, valutando la situazione a posteriori, per fortuna non ha arrecato danni gravi nè ai fantini né ai purosangue».

Il Palio di San Paolo?
«Il nostro è stato un ottimo Palio. Non voglio peccare di presunzione, ma mi sento di affermare che sia il sottoscritto sia le persone del Comitato che hanno lavorato al mio fianco hanno fatto tutto quanto era nelle loro possibilità. Non ho alcun rimpianto. E' mancata la vittoria, vero, ma credo che gli appassionati e gli addetti ai lavori abbiano constatato le potenzialità e le doti del nostro purosangue, a mio modo di vedere il migliore del lotto».

Quindi in te la soddisfazione prevale sull'amarezza.
«Dicono che il secondo posto sia il più difficile da digerire, personalmente, vedendo come sono andate le cose in piazza, lo reputo invece un ottimo piazzamento. Pochi metri ancora e Pusceddu sarebbe riuscito a passare Mari».
La batteria. Un tuo giudizio?
«Una sorta di finale anticipata. C'erano dentro almeno sei partecipanti papabili vincitori. Noi l'abbiamo disputata con grande intelligenza e raziocinio. Inutile tentare di andare a prendere Ballesteros in testa, "Bighino" ha fatto benissimo a difendere la seconda piazza, facendo risparmiare al cavallo energie preziose che poi sono tornate utili in finale»

Ecco, appunto. La finale. Ce l'avrai sicuramente davanti agli occhi. «Assolutamente sì. Pusceddu ha avuto una lieve incertezza al via, non si aspettava che Bircolotti abbassasse così rapidamente poichè il cavallo di San Pietro stava ancora avvicinandosi al canapo. Poi quella di Valter è stata un corsa in rimonta. Entusiasmante. Se non avesse trovato per quasi un giro Atzeni a fargli da tappo avrebbe agguantato l'accoppiata di Santa Caterina».

Qualcosa da rimproverare al tuo fantino?
«Nulla. L'ho trovato motivato e per certi versi persino migliorato. Ha fatto tutto quanto era nelle sue possibilità. L'anno passato ebbi qualche rimostranza da fargli, nel 2014 no. Con lui il sottoscritto e il Comitato hanno costruito un ottimo rapporto. E lui a San Paolo si è trovato bene».

Farai ancora il Rettore nel 2015?
«Non lo so ancora. Sto riflettendo. A fine ottobre avremo le elezioni. Ho un mese di tempo per decidere se ripropormi».
In caso affermativo conferma garantita per Pusceddu?
«Se sarò il Rettore di San Paolo nel 2015 Pusceddu credo proprio resterà con noi. Ha fatto un'ottima corsa».

Alcuni hanno parlato di finale di serie B, di Palio in tono minore.
«Finale di serie B? Quelli che sostengono questa stupidaggine come mai non c'erano in finale se era così facile andarci?»
Ultima domanda Rettore: è possibile vincere un Palio senza spendere cifre esorbitanti?
«Rispondo in questo modo: i soldi non fanno la felicità, ma non fanno neppure Palio. A buon intenditor...»

LOTTERIA ORO-ROSSO
I BIGLIETTI VINCENTI
Estratti i numeri della lotteria organizzata dal Rione San Paolo: primo premio, n. 2503, soggiorno in una capitale europea; secondo, n. 2538, orologio; 3°, n. 106 ciondolo in oro per donna; 4° n. 2306, I-Pad mini; 5°, n. 2261, occhiali da sole; 6°, n. 1625, set di pentole; 7°, n. 557, accappatoio; 8°, n. 2216, buono lucidatura vettura; 9°, n. 1642, conf.. creme; 10°, n. 725, cena per due; 11°, n. 1487, confez.. prodotti dolciari; 12°, n. 893, conf. miele.

Massimo Elia

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport