Palio
Asti

Palio di Siena: assegnazione
benevola per Oca, Nicchio e Torre

Stampa Home
Articolo pubblicato il 30/06/2015 alle ore 17:30.
palio-di-siena-assegnazionebrbenevola-per-oca-nicchio-e-torre-56e6a1e95aef52.jpg
Ricceri trionfa con Oppio nel luglio 2014
Lunedì ricco di emozioni a Siena. Dopo la scelta fatta dai Capitani relativa ai dieci mezzosangue protagonisti del Palio di giovedì 2 luglio dedicato alla Madonna di Provenzano, l'assegnazione avvenuta nella mattinata di ieri è stata ancora una volta caratterizzata da momenti di giubilo alternati a reazioni di quasi sfiducia e rassegnazione.

Ma andiamo con ordine. I dieci cavalli scelti dai massimi esponenti delle Contrade sono stati: Morosita Prima, dieci anni, quattro Palii corsi e una vittoria, nell'agosto 2013 per l'Onda, fantino Giovanni Atzeni, detto Tittìa; Mississippi, dieci anni, tre Palii corsi e una vittoria, nel luglio 2011 per l'Oca, fantino ancora Giovanni Atzeni, detto Tittìa; Quit Gold, sei anni, un Palio corso, nessuna vittoria; Occolé, otto anni, un Palio corso e una vittoria, nell'agosto 2014 per la Civetta, fantino Andrea Mari; Quintiliano, sei anni, esordiente al Palio; Roba e Macos, cinque anni, esordiente al Palio; Porto Alabe, sette anni, quattro Palii corsi, nessuna vittoria; Oppio, otto anni, tre Palii corsi e una vittoria, nel luglio 2014 per il Drago, fantino Alberto Ricceri; Osama Bin, otto anni, esordiente al Palio; Mocambo, dieci anni, quattro Palii corsi, nessuna vittoria. L'urna dell'estrazione ha fornito questi esiti: Morosita Prima alla Torre, Mississippi al Leocorno, Quit Gold alla Selva, Occolè al Nicchio, Quintiliano alla Pantera, Roba e Macos alla Civetta, Porto Alabe al Valdimontone, Oppio all'Oca, Osama Bin all'Onda e Mocambo alla Tartuca.

Subito dopo è partito il giro dei fantini, con i primi accoppiamenti. Quasi tutti possono ritenersi consolidati, ma non è tuttavia da escludere la possibilità di qualche cambiamento in extremis. A montare Occolè nel Nicchio sarà Giovanni Atzeni, detto Tittìa; Andrea Mari, detto Brio, si è accasato nella Torre, dove disporrà di Morosita Prima; Luigi Bruschelli, detto Trecciolino, sarà il fantino della Selva, Contrada dove correrà con Quit Gold; Carlo Sanna, detto Brigante, monterà Mocambo nella Tartuca; Alberto Ricceri, detto Salasso, dovrebbe finire nell'Onda con cavallo Osama Bin, mentre Massimo Columbu, detto Veleno II, indosserà il giubbetto del Valdimontone su Porto Alabe. Un occhio di riguardo merita Francesco Carìa, detto Tremendo, scelto (ultimissime news mentre scriviamo) dall'Oca per portare al trionfo il grigio Oppio, vincitore dodici mesi or sono per il Drago. A completare la griglia dei partenti saranno Valter Pusceddu, detto Bighino, su Roba e Macos, al canapo per la Civetta; Jonatan Bartoletti, detto Scompiglio, su Quintiliano nella Pantera, e infine Antonio Siri, detto Amsicora nel Leocorno, su Mississippi, ma qui non è da escludere la possibilità Elias Mannucci.

Massimo Elia

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport