Attualità
Nizza Monferrato
tutti i comuni

Nizza, via ai lavori
per realizzare l’ecocentro

Stampa Home
Articolo pubblicato il 01/03/2016 alle ore 10:53.
nizza-via-ai-lavoribrper-realizzare-lecocentro-56e6c4d7d263c2.jpg
Cavarino e Pesce presentano il progetto
Prendono il via in questi giorni i lavori per l’ecocentro in strada Alessandria, uno spazio programmato dal Comune e gestito dall’ATI che al momento si occupa di raccolta rifiuti sul territorio cittadino. Vi potranno essere conferiti tutti i tipi di rifiuti, a partire dagli ingombranti, distinti sul posto e con le indicazioni del personale addetto. Una superficie di circa 1000 mq, in zona industriale, dove si potrà accedere con la propria autovettura per provvedere allo scarico. «L’ecocentro va a sostituire quello che era il deposito temporaneo in via Fitteria – commenta il vice sindaco Gianni Cavarino – Si tratta di un servizio extra, per i residenti, che auspichiamo possa migliorare ulteriormente il già buon comportamento in termini di differenziazione. Al momento siamo al 65%, con il presente progetto puntiamo a raggiungere obiettivi più ambiziosi come il 70/75%».

L’area sarà recintata e videosorvegliata, progettata con appositi contenitori per le diverse categorie di rifiuti. Costo di realizzazione per il Comune circa 70 mila euro, inaugurazione prevista ad aprile, dopo un paio di mesi di lavori assegnati a Impredil. «La realizzazione del progetto comporta un esborso economico notevole per le casse comunali, ma è qualcosa a cui puntavamo da tempo perché consente ai cittadini di partecipare in maniera attiva alla raccolta differenziata – spiega Cavarino – Chi per esempio abbia da consegnare un frigorifero rotto, e non voglia avvalersi della prenotazione per il ritiro degli ingombranti, potrà consegnarlo all’ecocentro, e magari già che passa di lì lasciare l’umido o la plastica della settimana».

La struttura potrà accogliere, nei contenitori all’aperto, i seguenti rifiuti: vetro, plastica/lattine, carta, abiti usati, indifferenziato, umido, sfalci e potature, cartone, ingombranti legnosi, ingombranti ferro, ingombranti misto, rifiuti inerti, pneumatici. Nell’area coperta si potranno invece portare rifiuti di più complessa gestione: RAEE: categoria R4 apparati illuminanti, categoria R5 sorgenti luminose, categoria CFC, elettronici; pile usate; farmaci scaduti; olio minerale/vegetale; batterie per auto; toner e cartucce scadute per stampanti. L’accesso e l’utilizzo, in orari di apertura che saranno definiti in seguito, sarà permesso per tutti i residenti a Nizza Monferrato. Sarà presente un addetto per fornire informazioni e istruzioni sulla consegna dei rifiuti, il che potrebbe inoltre rimediare ad alcuni errori, anche involontari, nella differenziazione.

Fulvio Gatti

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport