Attualità
Nizza Monferrato
tutti i comuni

Nizza, M5S: «Nessuna
autorimessa in centro»

Stampa Home
Articolo pubblicato il 13/02/2016 alle ore 10:00.
nizza-m5s-nessunabrautorimessa-in-centro-56e6c3be5f8fd2.jpg
Scorcio delle piazza del Municipio a Nizza
Si è trasformato in un piccolo "caso politico" locale la vicenda del parere negativo, da parte della Commissione Regionale per gli insediamenti d'interesse storico-artistico, paesaggistico e documentario, del progetto di autorimessa multipiano presentato da impresa privata e destinato a sorgere, almeno in base ai piani originari, in via Cordara, quasi all'altezza del ponte sul rio Nizza.

A dire la propria questa volta è il gruppo della Valle Belbo del Movimento 5 Stelle. «Siamo lieti che la Regione Piemonte abbia bocciato con determinazione il progetto -– commenta l'attivista Alessandra Terzolo -– La costruzione di autorimesse nel centro cittadino potrebbe rivelarsi utile. Tuttavia concordiamo con la Commissione Regionale, che ha ritenuto detto intervento "scellerato" rispetto alla collocazione della struttura all'interno del centro storico. Il progetto, infatti, scontrandosi con i normali concetti definiti dalla normativa vigente, avrebbe inserito un colosso metallico nel paesaggio Unesco, con conseguenze deturpanti».

Il parere negativo della commissione fornisce spunto agli attivisti per un'esplicita critica negativa, piuttosto secca, verso l'operato dell'amministrazione guidata dal sindaco Flavio Pesce. Sul tema era già intervenuto, con i consueti toni accesi, il consigliere di minoranza Pietro Balestrino nei giorni scorsi su queste pagine. Continua Alessandra Terzolo: «Ciò che rimane inaccettabile è come una simile istanza abbia potuto ottenere il parere favorevole degli Enti comunali, prima di ricevere l'ovvia bocciatura da parte della Commissione Regionale. È l'ennesimo sintomo dell'incapacità di un'Amministrazione ben lontana dal comprendere il territorio di cui dovrebbe essere la prima garante».

Il primo cittadino nicese, dal canto suo, minimizza, e riferendosi espressamente al commento di Balestrino chiarisce: «Le polemiche per quanto mi riguarda sono una questione tra privati, che non tocca il Comune». A venire ritardata in seguito al parere negativo è un'operazione piuttosto attesa dalla cittadinanza, ovvero il restauro dei giardini di piazza Marconi, di fronte alla scuola Rossignoli. Molto frequentati dai più piccoli, necessiterebbero di interventi che il Sindaco, in conferenza stampa ufficiale, aveva annunciato sarebbero stati realizzati dall'impresa privata che aveva presentato il progetto dell'autorimessa, a seguito della variante urbanistica necessaria. Da quell'annuncio è passato circa un anno e mezzo, ma Flavio Pesce rassicura: «Gli interventi verranno realizzati come promesso. I cittadini non perderanno la possibilità di vedere i loro giardini riportati alla piena funzionalità».

Fulvio Gatti

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport