Attualità
Costigliole e Valtiglione

Motta: sulla statale, rotatoria a pieno regime

Stampa Home
Articolo pubblicato il 21/05/2017 alle ore 07:16.
Motta: sulla statale, rotatoria a pieno regime 3
Motta di Costigliole: sulla statale, rotatoria a pieno regime

Semafori spenti e rotatoria a pieno regime. Stanno per avviarsi a conclusione i lavori di realizzazione della rotonda che regola l’incrocio sulla statale Asti Alba con la centrale via Giacomo Scotti, in frazione Motta di Costigliole.

Quindici giorni fa è stato disattivato il semaforo che regolava l’intersezione e ad inizio settimana è stato spento anche il “giallo” lampeggiante. In questi giorni la ditta “Rossello Costruzioni” di Neive, che ha lavorato all’opera voluta dall’amministrazione comunale, si è occupata dell’asfaltatura. «La prossima settimana realizzeremo la segnaletica orizzontale e la rotatoria sarà così ultimata», spiega il titolare Andrea Jannelli.

L’opera, su progetto dell’architetto costigliolese Luigi Duretto, ha comportato una spesa complessiva di circa 235 mila euro: gli interventi hanno riguardato la costruzione della rotatoria, di tipo compatto, con la regolamentazione dei percorsi pedonali ed attraversamenti, mediante illuminazione centrale e segnaletica verticale ed orizzontale, ed il completamento del marciapiede lungo la strada statale per una lunghezza di 80 metri fino all'incrocio con strada Valentino.

Sono così stati posizionati i fari centrali ed installati i pali dell’illuminazione lungo i marciapiedi che corrono accanto alla statale 231 nel centro abitato. I camminamenti sono stati corredati da guardrail in legno-acciaio corten; l’interno della rotatoria è in porfido e pietra e presenta tre lame d’acciaio intervallate da ghiaia tonda.

«L’opera, oltre a mettere in sicurezza a favore del traffico e dei pedoni un punto di transito veicolare particolarmente pericoloso, rende più comodo e invitante l'accesso alla frazione Motta, con conseguenti benefici economici per l'economia mottese», aveva sottolineato il sindaco di Costigliole Giovanni Borriero.

Benefici anche dal punto di vista della tutela dell’ambiente, con il traffico veicolare che scorre più agevole, evitando il formarsi di code di auto e camion nel centro del paese, caratterizzato dalla presenza di numerose abitazioni ed attività commerciali in quel punto della via Scotti.

I lavori erano iniziati nell’inverno e, per mettere mano a tutti gli interventi che si sono resi necessari, non sono mai stati creati disagi alla circolazione, che ha sempre continuato a scorrere regolarmente all’interno della rotatoria.

Un’opera attesa, di cui certamente si sentiva la necessità, soprattutto per evitare la pericolosità dell’attraversamento dell’incrocio per i veicoli che svoltavano a sinistra e per rallentare il traffico in una zona di centro abitato.

Marta Martiner Testa

Tags: lavori pubblici,Motta di Costigliole,viabilita`

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport