GialloGrafia

Mentre Torino dorme

Stampa Home
Articolo pubblicato il 18/05/2016 alle ore 09:33.
Mentre Torino dorme 2
Mentre Torino dorme

«Le biciclette erano ancora appoggiate contro il muro del cortile, la brina ricopriva gli arti secchi del limone, sopra i tetti Torino dormiva ancora». Le case popolari, San Salvario, gli ex quartieri Fiat, fino alla collina che guarda il Po: da Torino a Budapest, da Varsavia a San Pietroburgo, dalla capitale lettone alla frontiera moldava. Storie, volti, le vicende più diverse uniscono la periferia torinese ad altre periferie d’Europa: tra i protagonisti “una madre surrogata di San Pietroburgo, un hotel di lusso del centro di Varsavia, un autobus carico di modelle che attraversa paesini sperduti della Transilvania, una bionda da strappare il cuore che traffica in cocaina”.

Questo lo scenario, duro, raccontato con un linguaggio naturalmente forte, crudo, in cui si svolge la quarta indagine del commissario Giorgio Paludi, «cinquant’anni il giorno dei Santi», promosso vicequestore aggiunto, nel nuovo romanzo di Fabio Beccacini “Mentre Torino dorme”, pubblicato da Fratelli Frilli Editori. Il narcotraffico internazionale, la mafia romena, giovani ragazze dell’Est che inconsapevoli vengono trasformate in body stuffer, coloro che trasportano droghe, soprattutto cocaina ed eroina, occultate all’interno del corpo, in cui sono introdotte per via orale, rettale o vaginale, e recuperate una volta che il corriere ha superato le frontiere. Una realtà terribile, di cui leggiamo spesso tra le notizie di cronaca, ma che Beccacini ci fa comprendere in tutta la sua atrocità e spietatezza. Un noir dalla costruzione elaborata, in cui siamo guidati attraverso un’ampia mappa geografica e umana, fino al momento in cui Beccacini mette sul tavolo tutte le tessere che compongono il puzzle abilmente ritagliato. Torino si racconta in bilico tra il giorno e la notte, affascinante, nel freddo dell’inverno, sullo sfondo del Carnevale, fino al Mercoledì delle Ceneri in cui arriverà la soluzione del mistero che si apre con il terribile omicidio del titolare di un’agenzia matrimoniale specializzata in truffe sentimentali, freddato con diciassette colpi di pistola nel suo ufficio al Quadrilatero.

Ma c’è anche il delitto di una giovane donna, barbaramente uccisa e ritrovata da due parcheggiatori abusivi in un magazzino abbandonato dietro al campo da bocce dei giardinetti Italo Calvino. Paludi, dalla forte carica umana, che ci conquista con le sue debolezze e, allo stesso tempo, attraverso la sua determinazione, si appresta ad indagare sull’uccisione della ragazza, quando viene catapultato in un’indagine internazionale. «Il mattino seguente il commissario Paludi si svegliò stravaccato sul divano e il primo pensiero non fu dei più consolatori. Aveva cinquant’anni e viveva da solo come un cane, e con Scerbanenco, cane pure lui, e vecchio». «Era incredibile quante situazioni e stati alterati d’umore potesse risolvere una semplice doccia. Perché non ci si era infilato prima? Andò avanti nell’operazione di recupero. Caffè, un paio di pastiglie di Aspirina. Secondo caffè. Quindi prese tutta la biancheria sporca che trovò sparpagliata per l’appartamento e la radunò nell’antibagno. Divise la bianca dalla colorata. Metodico. Considerò che non faceva la lavatrice da almeno un mese. A spanna dovevano essere una ventina di chili, non meno di quattro carichi. Pensò che avrebbe dovuto cercare una domestica. Uno stipendio dopotutto ce l’aveva».

Tra il succo di prugna da acquistare per la camera rosa, la ricerca di un sanitario da piazzare in casa (Renzo Renna «l’ultimo l’aveva spaccato a colpi di mazza e non poteva continuare a pisciare direttamente nello scarico a terra»), le barzellette del dottor Lucentini, la foto di Nicolae da Marginea appesa nell’ufficio di Paludi, il piccolo appartamento della periferia di Cartagena, in Colombia, un ritmo incalzante ci accompagna fino al risolversi amaro della vicenda.

 

Mentre Torino dorme - di Fabio Beccacini

Fratelli Frilli Editori

Anno 2016, 384 pagine

Collana I Tascabili Noir € 12,90

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport