Salute e Green
Asti

L’urologo Franco Bardari lascia
l’ospedale di Asti per il Mauriziano

Stampa Home
Articolo pubblicato il 06/01/2016 alle ore 16:00.
lurologo-franco-bardari-lasciabrlospedale-di-asti-per-il-mauriziano-56e6c1769c03f2.jpg
L'urologo Franco Bardari
La fine del 2015 ha portato un addio all’ospedale Cardinal Massaia. Infatti, la direttrice e tutto lo staff dirigenziale dell’Asl di Asti hanno salutato nei giorni scorsi il dottor Franco Bardari, urologo, che si è trasferito al Mauriziano di Torino dopo aver vinto un concorso di un anno e mezzo fa.

E’ proprio l’urologo a spiegare la sua scelta: «La mia decisione di lasciare l’Ospedale di Asti dopo quasi nove anni di proficuo e gratificante lavoro è legata alla spinta professionale di approdare in un ospedale di riferimento regionale come lo è il Mauriziano. La presentazione della domanda di partecipazione al concorso del Mauriziano è avvenuta a giugno del 2014 ed è stata molto sofferta visto l’affetto che mi lega a questa città ed all’ospedale. Devo ringraziare la nuova dirigenza – ha concluso Bardari - che ha cercato in tutti i modi di convincermi a rimanere offrendomi anche la prospettiva di un potenziamento della mia attività e che inoltre, in accordo con la Dirigenza del Mauriziano, mi consentirà ancora per alcuni mesi di continuare ad operare presso il Cardinal Massaia con un contratto di Consulenza».

«Il cardinal Massaia non perde i “pezzi” ma prosegue nel suo piano di riorganizzazione integrato in una rete territoriale che, con l’approvazione da parte della Conferenza dei Sindaci dei Piani di Attività Territoriali, acquista una valenza strategica nell’erogazione dei servizi sanitari» è stato il commento della direttrice Ida Grossi la quale poi ha ringraziato il medico per la disponibilità dimostrata in attesa dell’arrivo di un nuovo primario.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport