Salute e Green
Canelli e sud
tutti i comuni

Lilt: arriva “Rigenio” per prevenire i tumori

Stampa Home
Articolo pubblicato il 06/09/2014 alle ore 07:00.
lilt-arriva-rigenio-per-prevenire-i-tumori-56e68959d044a2.jpg
Il simbolo della campagna Lilt
Quest'anno la campagna nazionale Nastro Rosa 2014 della LILT (Lega Italiana per La Lotta Contro i Tumori) parte da Canelli. A presentare i benefici della diagnosi precoce nella lotta contro il tumore al seno, il presidente provinciale della LILT Claudio Lanfranco, il quale, nella sala del consiglio comunale e alla presenza del sindaco Marco Gabusi e del suo vice Paolo Gandolfo, ha voluto presentare il calendario di iniziative che dal mese di ottobre coinvolgerà il territorio ma soprattutto annunciare un'importante novità: sempre dal prossimo mese Canelli potrebbe essere il primo centro astigiano ad ospitare un ambulatorio per il Progetto Rigenio (Rischi Genetici in Oncologia).

In questo ambulatorio saranno messi a disposizione dei cittadini, con forte ricorrenza familiare di specifici tumori, test genetici necessari per la valutazione del rischio oncologico. Uno strumento in più nella battaglia contro un nemico che spesso non lascia scampo e che al momento è a disposizione solo presso il Centro Tumori di Milano, Torino e Candiolo. «Il cancro è la seconda causa di morte in Italia -– ha ricordato il dottor Lanfranco -– ma grazie alla diagnosi precoce è possibile convivere con la malattia se non guarire del tutto». Ecco quindi che anche la città delle Bollicine è pronta a sensibilizzare su questo tema e per il mese dedicato alla prevenzione femminile il Castello Gancia potrebbe colorarsi di rosa, così come gli altri palazzi e monumenti in tutta Italia.

Allo stesso tempo Palmina Stanga, dirigente scolastico dell'istituto Comprensivo di Canelli, ha dichiarato che la campagna della LILT entrerà nelle scuole cittadine: «Purtroppo i ragazzi iniziano a fumare e a bere molto presto. Molti sono in sovrappeso. Bisogna spronarli ad intraprendere un corretto stile di vita. E' provato che l'esercizio fisico unico ad una corretta alimentazione scoraggi l'incidenza dei tumori e delle malattie cardiovascolari». La LILT di Asti durante il mese di ottobre metterà a disposizione le proprie risorse. Medici e volontari offriranno visite senologiche gratuite (previa prenotazione al numero: 0141/595196). Per le canellesi e le utenti della Valle Belbo sarà possibile effettuare le visite direttamente a Canelli, nei locali della Croce Rossa, in via dei Prati ma sempre prenotando in sede ad Asti. Antonia Teotino, referente LILT ha poi ricordato lo spettacolo teatrale di venerdì 24 ottobre, al teatro Balbo dal titolo "Saranno Maturati" e organizzato dal gruppo giovani della LILT Sezione di Asti. Una serata di solidarietà, a favore della battaglia per la lotta contro i tumori.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport