Palio
Asti

"Le Radici del Futuro", programma
ampliato alle Medie e alle Superiori

Stampa Home
Articolo pubblicato il 28/08/2014 alle ore 11:41.
quotle-radici-del-futuroquot-programmabrampliato-alle-medie-e-alle-superiori-56e688af73dc62.jpg
I più piccoli si divertono con cavallini e pony in piazza San Secondo
Fitto il programma delle iniziative che con l'inizio dell'imminente anno scolastico ripartiranno a cura del Collegio dei Rettori. L'organo presieduto da Marco Gonella ha previsto per il biennio 2014-2015 un piano che rappresenta la prosecuzione delle attività proposte nell'ultimo anno. Il Collegio svilupperà tutta una serie di eventi che andranno ad integrare il già nutrito programma paliesco. L'attività procederà in ambiti distinti, a cominciare dalla formazione dei giovani sui valori e sui meccanismi del Palio, con la continuazione del progetto "Le Radici del Futuro".

Nel 2013 ad essere interessati furono gli alunni delle scuole elementari, mentre nell'anno in corso e in quelli a seguire il coinvolgimento dei ragazzi sarà decisamente maggiore. Verranno trattati i temi dell'Araldica, degli Stemmi e dei Simboli legati alla Festa di settembre e il Palio arriverà nelle scuole medie inferiori e superiori di Asti e provincia. Alle scuole primarie e secondarie è già stata consegnata una scheda didattica nella quale viene illustrata l'importanza dei simboli araldici. Gli studenti elaboreranno una sagoma cartonata colorandola o addobbandola con materiali ecosostenibili.

I lavori realizzati dalle singole classi prenderanno parte ad un grande concorso al termine del quale i vincitori vedranno le loro opere esposte al Centro Commerciale "I Bricchi" di Isola d'Asti. Inoltre gli elaborati andranno ad illustrare le pagine del calendario del Palio 2015 edito dal Collegio dei Rettori.
Le medie superiori opereranno invece sulla grafica delle bandiere e degli stemmi di Borghi, Rioni e Comuni. Il bando di concorso prevede pure la realizzazione di un logo fantastico di carattere commerciale che dovrà avere quale oggetto il megastore "I Bricchi".

Un altro aspetto che il Collegio curerà con grande attenzione sarà quello legato alle immagini televisive.
Grazie al fattivo contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, verrà stilato un progetto di comunicazione e informazione riguardante sia il Palio (incontri, interviste, dibattiti e una fitta programmazione nei giorni immediatamente precedenti la corsa), sia il Paliotto, con la messa in onda della manifestazione che si svolgerà nella serata del giovedì precedente la corsa.

m.e.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport