Salute e Green
Asti

L'assessore Maria Bagnadentro:
«E’ necessario intervenire per evitare incidenti»

Stampa Home
Articolo pubblicato il 09/04/2013 alle ore 09:57.
l39assessore-maria-bagnadentrobre-necessario-intervenire-per-evitare-incidenti-56e44f98436702.jpg
L'assessore ai Lavori pubblici Maria Bagnadentro
In merito allo stato dei parchi abbiamo chiesto spiegazioni all’assessore ai Lavori Pubblici Maria Bagnadentro. «Mi rendo conto che la situazione sia quanto meno allarmante anche perchè denota un vero e proprio disprezzo verso beni destinati alla comunità. Più di una volta ho avuto occasione di segnalare alla Polizia Municipale la necessità che vengano intensificati i controlli nei parchi cittadini in attesa di poter installare telecamere nei punti più “a rischio”. Questo per quanto riguarda la prevenzione ma è senza dubbio necessario intervenire al più presto, oltre che per il decoro dei luoghi, anche per evitare incidenti». L’assessore anticipa alcuni progetti volti a migliorare i parchi: alcune associazioni hanno proposto di poter realizzare diversi interventi al Monterainero (di cui analizzeremo le criticità nella 2° parte dell’inchiesta) «finalizzati sia al miglioramento delle aree verdi sia al recupero del fabbricato ormai dismesso e vandalizzato. In questa prospettiva è quindi intenzione della amministrazione lanciare un avviso pubblico per esaminare le proposte più interessanti».

Nel piano triennale delle opere pubbliche sarà inserita una scheda apposita che prevederà, spiega l’assessore, «la creazione nei parchi di nuove aree per i cani, il tutto da realizzarsi secondo criteri che rispetteranno i principi di un corretto approccio etologico alla questione e in collaborazione con figure esperte in materia di comportamento animale». Ci sono poi proposte per sensibilizzare i cittadini al rispetto del verde come la creazione degli orti urbani (in alternativa agli orti per anziani) e c’è anche l’idea di creare un “parco avventura” che però andrebbe realizzato con più efficacia in un bosco cresciuto naturalmente. «Si potrebbero valutare zone come il costruendo parco Borbore dove già esistono alberi grandi cresciuti spontaneamente o il parco Certosa dove sono sempre stati scarsi gli interventi sugli alberi – spiega l’assessore – Ovvero, ancora, un tratto dei boschi di Valmanera potrebbe essere l’ideale». Ma le risorse sono esigue.

«Le potenzialità economiche del Comune sono molto limitate – conclude Bagnadentro – pertanto oggi più che mai è necessario razionalizzare gli interventi, senza sprechi. Confido quindi nella collaborazione di tutti i cittadini, perchè proprio in periodi critici come quello che stiamo attraversando è fondamentale un comportamento responsabile verso ciò che appartiene a tutti. Sono pertanto a disposizione di chi vorrà dare il proprio contributo, con proposte concrete e anche con segnalazioni puntuali, per tutelare in ogni modo la dignità della nostra città».

r.s.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport