Attualità
Canelli e sud

L'appello: «Alluvionati, uniamoci in un Comitato»

Stampa Home
Articolo pubblicato il 10/02/2017 alle ore 16:48.
L'appello: «Alluvionati, uniamoci in un Comitato»
L'appello: «Alluvionati, uniamoci in un Comitato»

«Alluvionati, costituiamo un comitato!». E' un appello lanciato col cuore e che arriva dall'Alessandrino quello rivolto a tutti gli astigiani e lanciato da Giuseppe Monticone. Pensionato di 69 anni, Giuseppe vive in regione San Michele, ad Alessandria, sulle sponde del Tanaro e, come è facile intuire, è stato uno degli sfortunati alluvionati dello scorso 24 e 25 novembre.

«E' la terza alluvione che ho dovuto sopportare – racconta Giuseppe – prima quella del '94 e poi quella del 2009. Se almeno prima qualche piccolo risarcimento era arrivato oggi rischiamo di non vedere nulla». Alessandrini e astigiani sono infatti accomunati dalla sfortuna di non aver ottenuto il riconoscimento dello stato di calamità naturale.

Da qui nasce l'idea di Monticone di costituire un comitato. «Dopo anni di promesse e nulla di fatto ho cominciato a perdere fiducia nella politica.

Ho capito però che bisogna fare squadra perché da soli siamo invisibili». Giuseppe Monticone è protagonista suo malgrado di una vicenda amministrativa davvero paradossale. Il terreno su cui sorge la sua casa è zona golenale dal '95 e lui, come prescrive la legge, avrebbe dovuto essere risarcito, inserito in una procedura di delocalizzazione abitativa e la sua casa abbattuta.

Niente di tutto questo è avvenuto, spiega, perché il Comune di Alessandria non ha mai modificato il piano regolatore per quell'area e così, anche se l'argine è stato abbassato, Monticone non può godere del diritto di delocalizzazione e risarcito ed è costretto a vivere in zona esondabile a suo rischio e pericolo.

«Vorrei capire se anche qualche altro astigiano vive l'incubo che sto vivendo io – spiega – ho visto alternarsi quattro amministrazioni e non ho mai risolto nulla. Oggi ad animarlo è l'intenzione di vedersi riconoscere, per quanto possibile, i danni del novembre scorso. «Invito gli alluvionati astigiani ma anche tutti colori che vogliono sostenerci ad aderire al comitato che ufficialmente verrà istituito lunedì prossimo.

Cercheremo di fare pressione perché ci vengano riconosciuti i nostri diritti» conclude Monticone.

Per informazioni: giuseppe.monticone.al@gmail.com e 349/8129850.

Lucia Pignari

Tags: valle bormida,comitato alluvionati,rimborsi alluvione,alluvione

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport