Eventi e Weekend
Asti

La zucca fa festa a Piea
e la De.Co. diventa un business

Stampa Home
Articolo pubblicato il 26/09/2015 alle ore 09:00.
la-zucca-fa-festa-a-pieabre-la-deco-diventa-un-business-56e6a7a63c8e02.jpg
La fiera "La zucca delle meraviglie" a Piea
Torte e pani di zucca, decorazioni a tema, esposizione delle zucche più grosse, lo stand gastronomico e il curioso mercatino con prodotti tipici e creazioni artigianali sono gli ingredienti della Fiera Regionale La Zucca delle Meraviglie di Piea, in calendario per questo ultimo fine settimana di settembre. L’appuntamento, cresciuto negli anni all’interno del circuito “Ritorno alla Fiera”, sostenuto dal Gal Basso Monferrato Astigiano, arriva quest’anno alla sua XVI edizione con un’importantissima novità per i produttori locali: la nascita del marchio Zucca di Piea De.C.O. (Denominazione comunale di origine). Creata dal Comune di Piea allo scopo di sostenere le aziende agricole del territorio, offrendo loro uno strumento utile a ottenere maggiore visibilità, alla De.C.O. hanno già aderito dieci produttori, dislocati nei comuni di Piea, Cortanze, Cortazzone, Montafia, Piovà Massaia, Roatto, Viale e Villafranca d’Asti.

«Anche se si tratta di un disciplinare approvato con delibera comunale, abbiamo scelto di estendere il territorio di produzione ben oltre i confini di Piea, guardando alle caratteristiche del suolo che accomunano la fascia agricola compresa tra Piovà Massaia e Villafranca d’Asti», spiega soddisfatto Luca Roffinella, uno dei produttori impegnati nell’organizzazione della manifestazione. «Per noi produttori si tratta di un traguardo importante, raggiunto grazie al lavoro di squadra e alla collaborazione con l’amministrazione di Piea, che ha così voluto riconoscere il nostro impegno alla realizzazione della Fiera. L’auspicio per il futuro – prosegue - è di riuscire ad affermarci sui piccoli canali di distribuzione, compresi i ristoranti, e di poterci così in parte “sganciare” dai grossisti alessandrini e cuneesi ai quali, attualmente, va la maggior parte dei 500 quintali di zucche che produciamo su una superficie di circa otto ettari».

La Zucca di Piea De.C.O., nelle quattro varietà indicate dal disciplinare, Delicata, Iron Cup, Violina e Butternut, vedrà il suo battesimo tra le bancherelle del “Mercato della zucca a 360” e la sua presentazione ufficiale domenica alle 11, sul palco di Piazza Italia con interventi dell’Assessore regionale all’agricoltura Giorgio Ferrero, nutrizionisti, agronomi e ristoratori. Altra novità di questa XVI edizione, l’Asta di Zucche di Piea De.C.O. e dei prodotti tipici locali, alle 15,30, sempre in Piazza Italia, il cui ricavato sarà interamente devoluto a favore dell’AISLA. La manifestazione prenderà il via sabato 26 con una cena campagnola, un défilé di moda e la musica degli INK-LIPS, per entrare nel vivo domenica, dalle 9, con il “Mercato della zucca a 360°”, il concorso gastronomico, la premiazione delle zucche più grosse, la mostra fotografica “Immagini d’altri tempi, i nostri Padri, i nostri Nonni”, artisti di strada, truccabimbi e i gruppi folk J’arliquato di Castiglione d’Asti e la Banda del Cusi di Serravalle. Alle 16, chiuderà la manifestazione lo spettacolo “Badola” di Marco e Mauro.

Marzia Barosso

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport