Attualità
Asti

«La tribuna del Palio è un ostacolo per i bus»

Stampa Home
Articolo pubblicato il 05/09/2017 alle ore 08:36.
«La tribuna del Palio è un ostacolo per i bus» 3
Il bus passa tra la tribuna del Palio e i portici

A raccontare la situazione è Gaetano Leopardo, autista e sindacalista della Filt Cgil - Rsa all’Asp. «E’ sempre la stessa storia: costruiscono le tribune per il Palio in piazza Alfieri e, all’angolo dei portici Pogliani (dove una volta c’era McDonald’s ndr) creano un percorso molto stretto per i bus così che, se non prendi la curva al millimetro, ti tocca fare varie manovre guidando mezzi lunghi oltre 12 metri». Il sindacalista denuncia la situazione lunedì mattina, appena scoperto che la tribuna è stata tirata su lasciando dai portici ciò che considera uno spazio non sufficiente.

«Questo problema lo denunciamo insieme a Fit Cisl, ma era già successo l’anno scorso che fossero montate le tribune, poi rismontate in parte, e quindi rimesse al loro posto proprio per lo stesso motivo». Da quella strada, ha poi spiegato Leopardo, passano i bus della linea 7 e del 2-2/ e questo, per gli autisti «è un rischio evidente perché se da un lato devono stare attenti a non raschiare lo specchio retrovisore contro il muro, dall’altro passano a ridosso delle tribune con il rischio di toccarle. Eppure basterebbe deviare i percorsi con una settimana di anticipo, quando montano la struttura, e tutto sarebbe risolto».

Interpellato a riguardo, il vice sindaco Marcello Coppo e assessore ai trasporti replica: «Ringrazio gli autisti per averci sensibilizzato sul problema che l’anno scorso non mi pare fosse stato sollevato sui giornali. Ne ho subito parlato con il dirigente comunale per verificare come stanno le cose e ho saputo che, questa volta, il pezzo di tribuna in più non è stato messo proprio per garantire ai bus un passaggio più largo. In ogni caso monitoriamo con attenzione il punto e, se necessario, sapremo intervenire in maniera adeguata».

Ma per gli autisti dell’Asp le tribune di piazza Alfieri sono un problema solo temporaneo rispetto a ben altre questioni che durano da anni e, secondo i sindacati, ancora lontane dall’essere definitivamente risolte. Parcheggi selvaggi nei pressi delle fermate, su cui vengono effettuati controlli mirati da parte di addetti dell’Asp e della polizia municipale, e le soste ancora più selvagge nei pressi delle scuole, da settembre a giugno, sono una spina nel fianco per gli autisti che chiedono controlli a ritmo serrato e senza che si abbassi la guardia. «Alle fermate, quando non vengono effettuati i controlli, rivediamo le auto in divieto, soprattutto in corso Torino e Savona - ricorda Leopardo - I problemi durante il periodo scolastico sono invece sempre gli stessi e di certo chiediamo maggiori verifiche anche a bordo degli autobus per sanzionare chi non paga il biglietto».

Riccardo Santagati

Tags: viabilita`,buco in piazza alfieri,Autobus,protesta,Asp

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport