Salute e Green
Asti

La musica in vetrina per aiutare la Lilt

Stampa Home
Articolo pubblicato il 28/06/2015 alle ore 07:00.
la-musica-in-vetrina-per-aiutare-la-lilt-56e6a1b32e3d02.jpg
La presentazione dell'iniziativa alla Pasticceria Giordanino che ha dedicato all'evento una torta, oltre che la sua vetrina di dolci
E' un messaggio di grande positività quello lanciato dalla Lilt di Asti in occasione di Asti Musica: «Quando la vita cambia musica, la musica può cambiarti la vita». E sarà presente in tanti punti della città quanti saranno i negozianti che aderiranno all'invito di allestire le loro vetrine con strumenti musicali vecchi e nuovi, spartiti, libri, fotografie e ogni altro materiale inerente il tema della musica. La presentazione del progetto è avvenuta mercoledì pomeriggio alla storica Pasticceria Giordanino, primo negozio ad allestire la vetrina in tema musica-Lilt che per l'occasione ha anche preparato una torta ad hoc. Insieme al dottor Claudio Lanfranco, presidente della Lilt di Asti e a numerose volontarie dell'associazione e del Progetto Diana5 erano presenti anche gli assessori Piero Vercelli e Massimo Cotto, il direttore di Ascom Confcommercio Claudio Bruno e il consigliere comunale Mariangela Cotto.

L'associazione di categoria dei commercianti in questi giorni ha inviato un messaggio a tutti gli iscritti affinchè aderiscano all'iniziativa allestendo le "vetrine musicali" con un piccolo manifesto che spiega il senso della scelta. Le vetrine dovranno essere approntate per il primo luglio, data di inizio di Asti Musica che durerà fino al 12 luglio. «Abbiamo ritenuto fosse importante associare la solidarietà, la prevenzione e l'attenzione alla salute dei malati oncologici un momento piacevole, liberatorio e spensierato come quello musicale che la città si appresta a vivere con il suo festival -– ha spiegato il dottor Lanfranco -– un modo per ricordarsi il piacere della vita anche in presenza di malattie, l'importanza di trovare la forza di combattere e di sostenere momenti difficili come quelli delle cure per mettere in atto buoni stili di vita che consentono di non arrivare a diagnosi devastanti».

Tutte le "vetrine musicali" saranno fotografate da alcuni volontari della Lilt e gli scatti finiranno in una mostra che sarà allestita fra settembre ed ottobre. «Contiamo sulla collaborazione dei negozianti, sperando che sia solo la prima di una serie di edizioni di questa iniziativa in concomitanza con Asti Musica» ha confidato il presidente Lilt.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport