Cultura e Spettacoli
Asti

La mostra a Palazzo e il diario di Etty
per non dimenticare l'Olocausto

Stampa Home
Articolo pubblicato il 22/01/2016 alle ore 07:00.
la-mostra-a-palazzo-e-il-diario-di-ettybrper-non-dimenticare-l39olocausto-56e6c260beeb92.jpg
L’installazione di Menashe Kadishman “Shachelet”, o “Foglie cadute”, che sarà esposta a Palazzo Mazzetti (foto Ale Morrica)
Mercoledì sarà il Giorno della memoria, ricorrenza che commemora le vittime dell’Olocausto. La data scelta dalle Nazioni Unite, il 27 gennaio, è la ricorrenza della liberazione del campo di sterminio di Auschwitz. Ma una lunga serie di iniziative è già in programma per questo fine settimana, a iniziare dall’attesa mostra “Ricordi futuri”.

Ricordi per suoni e immagini
A Palazzo Mazzetti domenica alle 11 si inaugura “Ricordi futuri”, mostra che ospiterà le opere di 37 artisti sul tema della memoria e del ricordo. In esposizione esempi di arte figurativa e concettuale, oggetti come giocattoli, libri e scritti, fino ad arrivare a suoni, immagini, videointerviste. La mostra, curata da Ermanno Tedeschi, sarà visitabile fino al 29 maggio ed è promossa da Fondazione Cassa di Risparmio di Asti e Città di Asti.

Gli ebrei salvati in Albania
A Castiglione questa sera Giancarlo Valnegri e Armando Brignolo parleranno di “Rescue in Albania”, documentario che racconta il salvataggio di oltre duemila ebrei, rifugiati in Albania durante la guerra. A conclusione della serata, le “Letture della memoria”, con Renzo Moretto e la compagnia Teatro del Borbore. Appuntamento nella sede della Pro loco alle 21.15.

Memorie diverse ad Annone
Sabato alle 21 l’associazione “Campi aperti” invita a partecipare a “Memorie diverse”, letture e canti per ricordare le vittime dell’Olocausto imprigionate nei campi di sterminio per via del loro credo politico, dell’appartenenza a un’etnia o per le tendenze sessuali. L’appuntamento a ingresso libero è nel salone comunale di Castello d’Annone, con la collaborazione dell’Israt.

Il diario di Etty
Sarà un omaggio all’intellettuale olandese Etty Hillesum lo spettacolo teatrale “Even - La memoria dei giorni”, che andrà in scena domenica alle 21 nella sala dell’Archivio di Stato. Messo in scena dal Teatro degli Acerbi, ripercorre la vicenda della donna seguendo il diario lasciato prima di essere internata, a soli 29 anni, ad Auschwitz. Testo di Patrizia Camatel, che sarà sul palco insieme a Tommaso Massimo Rotella, anche regista dello spettacolo. Ingresso gratuito.

1942 e dintorni
A Canelli è l’associazione Memoria Viva ad aver organizzato un ricco calendario di eventi e manifestazioni in occasione della Giornata della Memoria (servizio a pagina 19). Si inizia domenica 24 gennaio ore 17 in Biblioteca G. Monticone: presentazione del libro “1942 e dintorni – Una storia nella guerra,” di Bruno Fantozzi (Impressioni Grafiche). L’Autore dialogherà con lo storico Vittorio Rapetti.

La Shoah nell’Acquese
Domenica alle 17, nella foresteria “Ciriotti” del castello di Monastero Bormida, Lucilla e Luisa Rapetti affronteranno il tema della Shoah nell’Acquese. Studiose di ebraismo, ripercorreranno le vicende delle tante persone che dalla cittadina termale sono state deportate nei lager tedeschi per non fare più ritorno. La conferenza sarà inframmezzata da intermezzi di musica klezmer. Ingresso libero.

Le medaglie della Prefettura
Mercoledì alle 10 al Teatro Alfieri la Prefettura organizza una cerimonia per la consegna delle Medaglie d’onore concesse a cittadini italiani o a familiari dei deceduti e internati nei campi di concentramento nazisti.

e.p.r. e l.p.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport