Cultura e Spettacoli
Asti

La Croisette in Sala Pastrone con la rassegna di Vertigo

Aspettando Cannes, ritornano sul grande schermo cinque pellicole premiate al Festival

Stampa Home
Articolo pubblicato il 12/04/2016 alle ore 06:55.
La Croisette in Sala Pastrone con la rassegna di Vertigo 2
“Dheepan” di Jacques Audiard, film Palma d’Oro a Cannes nel 2015

“Yes, we Cannes”: il circolo Vertigo scommette sul blasonato festival cinematografico per una rassegna di cinque pellicole in Sala Pastrone. Da stasera e fino al 10 maggio, tutti i martedì appuntamento con i film più premiati negli ultimi due anni dalla kermesse francese, introdotti da una mostra fotografica che riassume nei volti di celebri attori, attrici e registi tutto il fascino di Cannes. Si inizia con il film Palma d’Oro nel 2015, Dheepan - Una nuova vita di Jacques Audiard. È la drammatica storia di speranza per due adulti e una bambina tra loro sconosciuti, ma che fingono di essere una famiglia per fuggire dallo Sri Lanka ed essere accolti in Francia. Seguirà il giapponese Little sister, diretto da Hirokazu Kore-eda (19 aprile).

Film tutto al femminile, è il racconto di tre sorelle che al funerale del padre, il quale le aveva abbandonate quindici anni prima, incontrano la loro sorellastra, una graziosa adolescente che accetta l’invito di andare a vivere con le tre giovani donne. Ancora cinema francese con La legge del mercato di Stéphane Brizé (26 aprile), una vicenda che affronta il tema della disoccupazione e della povertà nelle fasce popolari. Il protagonista Thierry trova un lavoro dopo aver passato mesi con le mani in mano. Sarà controllore all’interno di un centro commerciale, ma il ruolo lo metterà a confronto con disperati in cui rivede il se stesso di poco tempo prima. Turner di Mike Leigh (3 maggio) è la toccante biografia del rivoluzionario pittore William Turner, qui interpretato da un eccezionale Timothy Spall che per questo ruolo nel 2014 è stato premiato con la Palma d’oro.

A chiudere la rassegna sarà Mon roi - Il mio re di Maïwenn Le Besco (10 maggio), storia personale ma anche indagine su quei sentimenti vissuti in modo assoluto. A seguito di un grave incidente sugli sci, Tony viene ricoverata in un centro di riabilitazione. Grazie agli antidolorifici e all’assistenza del personale medico ha l’occasione di ripensare alla sua relazione turbolenta con Georgio. Perché si amano? Come ha permesso a se stessa di vivere una passione così soffocante e distruttiva? I cinque film si sommano ai primi piani dei protagonisti esposti nella mostra allestita nel foyer di Sala Pastrone. Doppia proiezione per tutta la rassegna, con orario 17.30, 21.15. Ingressi 5 euro, 3,50 i ridotti.

e.p.r.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport