Economia e lavoro
Villanova e San Damiano
tutti i comuni

La B-Cube di Villanova lavora
al trasferimento di un ramo d'azienda

Stampa Home
Articolo pubblicato il 31/10/2015 alle ore 07:00.
la-b-cube-di-villanova-lavorabral-trasferimento-di-un-ramo-d39azienda-56e6bce742cd42.jpg
Uno scorcio della B-Cube a Villanova
Giovedì mattina azienda e rappresentanze sindacali di Cgil e Cisl si sono riunite presso l'Unione industriale al fine di fare chiarezza sulle politiche aziendali e il futuro occupazionale alla B-Cube di Villanova, multinazionale del settore logistica e trasporti. Risultato dell'incontro, la parziale conferma dei timori dei dipendenti circa la volontà dell'azienda di procedere alla terziarizzazione di alcuni settori, come per altro già espresso dalla stessa proprietà la scorsa primavera.

«La B-Cube ci ha annunciato che intende procedere a un trasferimento di ramo d'azienda a una nuova società costituita, in una prima fase, dalla stessa B-Cube, ma, successivamente, aperta all'ingresso di nuovi partner», fa sapere Giovanni Prezioso, segretario generale Cgil Asti, presente all'incontro. «L'azienda -– prosegue Prezioso - ha inoltre precisato che la cessione, riguardante il comparto produttivo legato alla logistica, non andrà a compromettere il livello occupazione, così come da noi richiesto, insieme alla garanzia di mantenimento della stessa lavorazione attualmente svolta in quel sito».

Nel frattempo, dopo sei settimane di cassa integrazione ordinaria tra aprile e maggio, dallo scorso 5 ottobre l'azienda ha nuovamente fatto ricorso all'ammortizzatore sociale per un periodo di undici settimane rivolto a circa 120 operai su un totale di 280. E proprio l'avvio di un secondo periodo di cassa, insieme ai timori per una possibile e ulteriore riduzione di attività, aveva spinto le RSU e le Segreterie Provinciali Fit-Cisl e Filt-Cgil a chiedere un incontro urgente presso l'Unione Industriale di Asti per entrare nel merito delle problematiche. Chiarite le posizioni alla presenza delle parti e del sindaco di Villanova Christian Giordano, si attende ora l'ufficializzazione della procedura di trasferimento di ramo d'azienda per l'avvio delle trattative sindacali.

m.b.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport