Economia e lavoro
Asti

Il mercato di Nizza è in crisi?
Chiesto lo spostamento nelle vie

Stampa Home
Articolo pubblicato il 07/03/2016 alle ore 07:00.
il-mercato-di-nizza-e-in-crisibrchiesto-lo-spostamento-nelle-vie-56e6c5232df682.jpg
Il mercato del venerdì a Nizza Monferrato
Mercato del venerdì in crisi, a causa di un calo di presenze fattosi più marcato negli ultimi tempi? Lo segnalano alcuni commercianti di lunga data nel centro storico di Nizza Monferrato. In particolare, il timore è che l’appuntamento settimanale storico della città del “Campanòn” vada a scemare, soppiantato dal cambio delle abitudini delle persone. «In città è sempre più difficile trovare parcheggio il venerdì mattina, anche per via di piazza Garibaldi occupata dai banchi del mercato stesso – spiega un esercente di via Carlo Alberto, che preferisce rimanere anonimo – Dobbiamo considerare che la maggior parte delle persone che frequenta Nizza il venerdì proviene dai paesi del circondario. Se fanno fatica a trovare dove lasciare l’automobile, potrebbero scegliere, semplicemente, di andare altrove».

All’ombra del “Campanòn” il mercato del venerdì è un appuntamento tanto consolidato che una delle due piazze su cui si svolge, che in base alla toponomastica risulta chiamarsi piazza XX settembre, per tutti i residenti è informalmente nota come “della verdura”: qui trovano in effetti spazio i banchi di generi alimentari. In piazza Garibaldi, invece, è data per scontata la presenza di banchi di abbigliamento e casalinghi, sia sulla superficie che nel perimetro usualmente pedonale. Per liberare la grande piazza, e permettervi anche il venerdì la sosta delle automobili, rendendo più agevole l’accesso per chi arriva da fuori Nizza, la proposta di alcuni commercianti sarebbe quella di spostare l’interno mercato nelle vie del centro storico.

«Un’idea che abbiamo già valutato – chiarisce l’assessore al commercio Valter Giroldi – Ci sarebbero innanzitutto delle difficoltà logistiche per il transito e l’allestimento dei banchi». Alcuni ambulanti, il venerdì, sono già normalmente collocati tra via Carlo Alberto e piazza del municipio, e il Comune aveva presentato un progetto per riqualificare come area mercatale via Pio Corsi, pur non vincendo il bando. Continua l’Assessore: «Gli spazi per i venditori sono assegnati e consolidati da tempo. In generale, uno spostamento d’imperio di tutti i banchi da piazza Garibaldi rischierebbe di mettere in forse l’esistenza del mercato stesso».

Secondo Giroldi, inoltre, anche il problema della carenza di parcheggi sarebbe meno critico di quanto denunciato: «Nizza ha 1300 stalli bianchi. Certo, se ciò che vogliamo è poter lasciare l’auto proprio davanti al negozi, potremmo avere qualche difficoltà. Ma è sufficiente fare pochi passi in più per poter raggiungere il centro storico a piedi da zone molto vicine, come viale Giovanni XXIII oppure regione Campolungo».

Fulvio Gatti

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport