Economia e lavoro
Asti

Il Jobs Act cambia i Centri per l’impiego
Ecco le novità per i dipendenti

Stampa Home
Articolo pubblicato il 20/01/2016 alle ore 07:00.
il-jobs-act-cambia-i-centri-per-limpiegobrecco-le-novita-per-i-dipendenti-56e6c23c956412.jpg
Il Centro per l'impiego di corso Dante ad Asti
E' partito lunedì il tour dell'assessore regionale Gianna Pentenero per incontrare i dipendenti dei centri per l'impiego del Piemonte. Obiettivo del fitto calendario di visite - avviato a Torino e programmato per coinvolgere prossimamente le altre province, tra cui Asti - è spiegare ai dipendenti come sarà riorganizzata la rete regionale dei servizi per il lavoro in seguito all'approvazione della Legge regionale sul riordino delle funzioni amministrative delle province e alle novità introdotte dal Jobs Act.

«La Regione - spiega l'assessore Pentenero - svolge un ruolo di primo piano nella gestione delle politiche attive del lavoro, attraverso i centri per l'impiego. In attesa che vengano definiti i compiti della nuova Agenzia nazionale per l'occupazione, dal 1° gennaio 2016 il personale dei 35 centri piemontesi (pari a 482 persone) viene temporaneamente assegnato all'Agenzia Piemonte Lavoro, ente strumentale della Regione. Un'altra novità riguarda, inoltre, i circa 200 dipendenti che si occupavano di politiche attive e formazione professionale nelle province, che ora passano direttamente in capo alla Regione».

«Si tratta - aggiunge l'assessore - di un processo di riorganizzazione complesso che ci pone di fronte a diverse sfide: valorizzare al meglio competenze e professionalità del personale e, al tempo stesso, uniformare regole e modalità di gestione dei servizi per il lavoro, spesso diverse da provincia a provincia». Il programma di incontri mira quindi a fare il punto della situazione nei diversi territori e a condividere con i lavoratori i cambiamenti in atto. Per quanto riguarda l'Astigiano è attivo un centro per l'impiego con tre uffici decentrati (Nizza Monferrato, Villanova e Canelli), che contano in totale 34 dipendenti, cui si sommano i 14 dipendenti delle politiche attive e della formazione professionale.

e.f.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport