Cultura e Spettacoli
Asti

Il carnevale è a teatro,
sulle orme delle Maschere astigiane

Stampa Home
Articolo pubblicato il 08/02/2016 alle ore 07:00.
il-carnevale-e-a-teatrobrsulle-orme-delle-maschere-astigiane-56e6c35e1b17a2.jpg
Emanuele Pastrone, indimenticabile Falamoca nel 1993
Non più in piazza, ma a teatro. Nessuna sfilata, ma la voglia di tornare a vivere una festa che sia, soprattutto, di socializzazione. Così sarà il Carnevale di Asti in programma, non più di domenica, ma martedì grasso, 9 febbraio, con un doppio evento che si svolgerà al Teatro Alfieri. Una festa spettacolo per i bimbi, animata dal Magopovero, l'attore Antonio Catalano, e dalla famiglia delle Maschere Astigiane. L'evento, cui si accederà gratuitamente, si svolgerà alle 15.30 e, in replica, alle 17.30.

Sarà un momento di ricordi (verranno proiettate immagini di Carnevali passati), improvvisazioni teatrali sul tema (sarà presente il Carnevale "in persona" durante lo spettacolo Sogni), mentre le Maschere astigiane si racconteranno ai più piccoli, spiegando loro la nascita dei personaggi che, dal 1964, sono ambasciatori del Carnevale astigiano. Saranno proprio le Maschere a ricordare la figura indimenticata di Emanuele Pastrone, alias Falamoca, «un uomo che era già lui stesso una grande maschera - spiega Antonio Catalano - un po' come Totò».

Storie, filastrocche, ricordi, sono i pezzi di un grosso puzzle carnascialésco che si ricomporrà a beneficio dei bambini, attesi in costume per una festa cittadina e non solo. Durante l'evento saranno distribuite le bugie, stelle filanti e coriandoli, ma anche una pubblicazione che racconta la storia della famiglia delle Maschere Astigiane, edita dal Comune in collaborazione con "J'Amis d'la Péra". I bambini, rappresentanti delle scuole, potranno poi consegnare al Mago povero un coupon, distribuito in questi giorni nelle classi, per prenotare la consegna di un apposito kit del Mago con all'interno il libro "Filastrocche di come quando si cammina piano", i Piccoli Musei Sentimentali, il libro delle Facce, un CD di canzoni e narrazioni e altre produzioni originali.

«Un modo geniale - commenta l'assessore Cerrato - per vivere fin da piccoli il Carnevale, appiccicando i sogni alla realtà». Sarà lo stesso Catalano a portare nelle scuole il kit, illustrandone i contenuti a bambini e maestre. Dopo il Carnevale le feste per i bambini proseguiranno a fine febbraio, dal 25 al 28, con l'atteso AtCioccolato organizzato dalla Confesercenti. Nel frattempo, è in funzione il luna park dove gli studenti delle elementari e medie potranno accedere alle giostre con i biglietti omaggi messi a disposizione dal Comune e dagli esercenti spettacoli viaggianti.

r.s.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport