Cronaca
Asti

Identificato l'uomo che investì anziana a Serravalle

Stampa Home
Articolo pubblicato il 29/06/2016 alle ore 11:16.
Identificato l'uomo che investì anziana a Serravalle 3
Agenti della polizia municipale di Asti

In meno di venti giorni la sezione investigativa della polizia municipale di Asti, guidata dal comandante Riccardo Saracco, ha chiuso l’indagine relativa ad un’omissione di soccorso in un incidente avvenuto lo scorso 9 giugno in frazione Serravalle. Una donna di 75 anni era stata investita mentre si trovava sulla provinciale nel tardo pomeriggio, procurandosi ferite con una prognosi di 30 giorni. La polizia municipale ha denunciato per omissione di soccorso un giovane tecnico dell’Enel, un 29enne astigiano.

Un’indagine complessa quella portata avanti dagli agenti: gli elementi da cui sono partiti sono state le indicazioni fornite dalla pensionata e da un testimone, che hanno raccontato di un furgoncino bianco con una scala sul tettuccio, ed un frammento di uno specchietto ritrovato sul luogo dell’incidente. Gli accertamenti si sono basati anche sull’ausilio delle immagini registrate da telecamere che si trovano installate nella zona. Poi la verifica di orari e percorrenze, per ricostruire l’accaduto.

Tags: polizia municipale,investimento,incidente

Cronaca

  • Slot spente vicino a scuole e chiese

    22-11-2017
    Stando alla norma, non potranno essere operative le macchinette che rientrano in un raggio di 500 metri da un luogo “sensibile” (come scuole,...
  • Dopo 75 anni scopre il nome della madre

    22-11-2017
    Come per questa ricerca, partita solo qualche anno fa grazie all'entusiasmo e alla determinazione di Cristina, in cui ha fatto capolino una foto di classe,...

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport

  • Addio a "Ughetto" Perosino

    21-11-2017
    Personaggio amato da tutti in città, sportivi e non, era un ex dipendente comunale, negli anni aveva svolto il ruolo di bagnino 
  • Crollo Nazionale i mali e la cura

    15-11-2017
    Ora che la batosta è arrivata chissà se avremo il coraggio di voltare pagina, lavorare su un'identità precisa rinunciando alle cariatidi...