Eventi e Weekend
Asti
Moncalvo e nord
tutti i comuni

«I nostri nonni che hanno lasciato
San Marzanotto per l’America»

Stampa Home
Articolo pubblicato il 06/03/2016 alle ore 07:00.
i-nostri-nonni-che-hanno-lasciatobrsan-marzanotto-per-lamerica-56e6c51fd1f0f2.jpg
I relatori dell'incontro con il sindaco Fabrizio Brignolo
E’ stato un pomeriggio dedicato ai racconti familiari dei nonni Cerrato, che ai primi del Novecento hanno lasciato San Marzanotto (dove la vita era povera e con scarse possibilità) per raggiungere l’America e iniziare un’esistenza nuova e con grandi speranze, per poi scontrarsi con le difficoltà dell’epoca storica.
Ci riferiamo all’incontro che si è svolto sabato scorso a Portacomaro Stazione, quando il vescovo di Ivrea Edoardo Cerrato, l’avvocato Aldo Mirate e l’ex assessore regionale alle Migrazioni Mariangela Cotto, cugini fra loro, hanno ricordato i nonni emigrati in America. Un racconto di emozioni, sensazioni e sentimenti di chi è partito e poi, con grande nostalgia delle proprie origini, è ritornato a casa.

Sì, perché la famiglia Cerrato, a differenza di tante altre famiglie piemontesi di quel periodo, dopo qualche anno è tornata nei luoghi di origine. Tuttavia il ritorno ha offerto una nuova possibilità a ognuno di loro: re–iniziare un’esistenza con nuovi traguardi e con un rinnovato entusiasmo. L’incontro è stato preceduto dai saluti di benvenuto del vescovo Francesco Ravinale e della consigliera provinciale Barbara Baino. Hanno invece guidato gli interventi Manuela Bocco Ghibaudi, presidente dell’associazione “Asti Ali e Radici” e Guido Sodano, presidente  del Comitato Papa Francesco. Al termine dell’incontro il sindaco Fabrizio Brignolo ha consegnato ai tre relatori il Sigillo della Città di Asti per i meriti acquisiti nel loro operato quotidiano a favore della città.  

Per l’occasione i partecipanti hanno visitato il Museo sulla Migrazione Astigiana “G.A. Bergoglio”. L’incontro è terminato con il rinfresco offerto dalla la Pro loco.

Cronaca

  • Slot spente vicino a scuole e chiese

    22-11-2017
    Stando alla norma, non potranno essere operative le macchinette che rientrano in un raggio di 500 metri da un luogo “sensibile” (come scuole,...
  • Dopo 75 anni scopre il nome della madre

    22-11-2017
    Come per questa ricerca, partita solo qualche anno fa grazie all'entusiasmo e alla determinazione di Cristina, in cui ha fatto capolino una foto di classe,...

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport

  • Addio a "Ughetto" Perosino

    21-11-2017
    Personaggio amato da tutti in città, sportivi e non, era un ex dipendente comunale, negli anni aveva svolto il ruolo di bagnino 
  • Crollo Nazionale i mali e la cura

    15-11-2017
    Ora che la batosta è arrivata chissà se avremo il coraggio di voltare pagina, lavorare su un'identità precisa rinunciando alle cariatidi...