Attualità
Asti

I Giovani Astigiani si presentano al Cambiocavallo

Lavoro, divertimento, sicurezza sono tra le priorità dei sodalizio il cui programma per il rilancio di Asti è mirato a far rivivere il centro dal punto di vista commerciale, ma anche fatto di proposte, eventi e iniziative culturali

Stampa Home
Articolo pubblicato il 17/06/2016 alle ore 06:30.
I Giovani Astigiani si presenta al Cambiocavallo 3
Roberto Scaltrito, de I Giovani Astigiani

Prima uscita ufficiale per il neo gruppo de “I Giovani Astigiani” che questa sera, venerdì, a partire dalle 19.30, si presenterà ufficialmente durante un aperitivo al ristorante Cambiocavallo, in via Testa 47. L’incontro, aperto a chiunque sia interessato a conoscere la nuova compagine politica che si affaccia sulla scena cittadina, sarà un momento conviviale dove si potranno incontrare i primi giovani che hanno aderito al progetto, pronto ad offrire un contributo di idee e iniziative in vista delle elezioni comunali del prossimo anno.

Il fondatore e coordinatore, Roberto Scaltrito, 30 anni, sottolinea che si tratta di un movimento «apartitico, ma non apolitico» e, in un’intervista rilasciata al nostro giornale, annuncia l’intenzione di creare una lista civica che possa sostenere il migliore candidato sindaco, quello che sappia «coinvolgere il mondo dei giovani, ascoltando le buone proposte che sanno offrire».
E’ proprio con la voglia di dare spazio e voce ai giovani della città, sovente relegati a ruoli di contorno, soprattutto sulla scena politica, che il sodalizio prende forma raccogliendo istanze “dal basso” da portare in dote al candidato sindaco che deciderà di sostenere.

Quasi tutti i simpatizzati del gruppo, oltre cinquanta, hanno un’età compresa tra 18 e 35 anni. «Se c’è qualcuno che possa riportare a galla la barca che sta affondando, - spiega Scaltrito - siamo pronti a confrontarci con lui, indipendentemente dai colori politici, tenendo conto che stiamo vivendo in un momento in cui le cose non vanno per nulla bene. Vogliamo essere propositivi aprendoci ad un dialogo costruttivo che vada finalmente oltre le logiche di destra e sinistra e che metta al centro istanze portate dal mondo dei giovani».

Lavoro, divertimento, sicurezza sono tra le priorità dei Giovani Astigiani il cui programma per il rilancio di Asti è mirato a far rivivere il centro dal punto di vista commerciale, ma anche fatto di proposte, eventi, iniziative culturali tali da attrarre ad Asti persone che, abitualmente, gravitano su altre città, in primis Torino, il cui quadrilatero attira ogni sera migliaia di persone.
Per contattare il movimento è possibile mandare una mail a igiovaniastigiani@gmail.com o su Facebook sul gruppo “Giovani Astigiani”.

Riccardo Santagati

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport