Scuola media Brofferio - Martiri
Asti

Gli spazi per i giovani della città

Stampa Home
Articolo pubblicato il 18/01/2016 alle ore 15:29.
gli-spazi-per-i-giovani-della-citta-56e6c224a3c6d2.jpg
Il parco Lungotanaro ad Asti
Asti vanta delle potenzialità che, secondo noi adolescenti, non sono sfruttate nella maniera migliore, soprattutto per favorire l’incontro, il divertimento e la socializzazione di noi ragazzi. Oltre alla classica “vasca” lungo Corso Alfieri o la sosta in Piazza San Secondo la nostra città non offre luoghi per lo svago: i locali frequentati solitamente dai ragazzi della nostra età non sono facilmente raggiungibili, a meno che non siano i genitori ad occuparsi del servizio di trasporto. Per non parlare poi delle aree verdi, dei parchi o dei campi attrezzati per attività sportive presenti in città che spesso, soprattutto nel periodo estivo, versano in condizioni di totale inagibilità. Per i giovani è molto importanti avere a disposizione luoghi chiusi per i mesi invernali e all' aperto nelle altre stagioni in cui poter incontrare gli amici, giocare e divertirsi.

Per questo motivo, secondo noi, andrebbero migliorati questi aspetti:
- ampliare l’offerta di locali adatti al ritrovo in città (cinema, locali sicuri con sale spaziose,  adatte a piccole feste, incontri)
- migliorare le aree verdi che dovrebbero essere ripulite da rifiuti di ogni genere. L'erba dovrebbe essere tagliata regolarmente e i sentieri e le strade controllati affinchè siano agibili e non bloccati da eventuali ostacoli come, ad esempio, rami, sterpaglie, erbacce.
- proporre attività naturalistiche e sportive nel Parco lungo il fiume
- migliorare i collegamenti fra piste ciclabili
- sorvegliare gli ambienti adibiti agli incontri giovanili affinchè non vengano danneggiati e restino sicuri
- agevolare l’accesso ai campi sportivi che dovrebbero costare di meno, o addirittura  essere gratuiti per i ragazzi e i giovani.

Il miglioramento degli spazi verdi della città e la loro manutenzione e conservazione potrebbe essere affidata a persone disoccupate che in questo modo avrebbero la possibilità di lavorare garantendo un servizio valido per l' intera comunità e soprattutto  per noi giovani.

Classe 2 B - Brofferio
Alunni Musso Edoardo, Squizzato Davide, Cerutti Alessandro, Mainetti Fabio, Marocco Federico

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport