Sport

Gli astigiani Manasiev e Gai condannano
al ko interno il San Domenico Calcio

Stampa Home
Articolo pubblicato il 22/11/2015 alle ore 17:30.
Gli astigiani Manasiev e Gai condannano<br/>al ko interno il San Domenico Calcio
Il "derby" di Eccellenza arride all’Albese di mister Rosso, che in rimonta e nel segno degli astigiani Gai e Manasiev, oltre che di un ottimo Bosco, “sbanca” il Censin Bosia. Il San Domenico, dopo essere passato in vantaggio, interrompe così la striscia positiva, e si deve arrendere ai langaroli: chiusa la prima frazione sull’1-1, nella ripresa sono arrivati i gol ospiti, episodi da moviola e due espulsioni per i lazzarini. In cronaca, prima occasione gialloverde al 6’, con una battuta alta dal limite di Pala. Al 16’, su azione di corner, è Rea a mettere paura a De Miglio in incursione aerea. Al 20’ occasionissima per La Carìa, che, servito da un “cambio di gioco” sulla destra, batte sull’esterno della rete. Il gol è vicino e arriva al 23’; traversone teso di Merlano, e tap-in perfetto di Giulio Dispenza. Il “Sando” sembra padrone del campo, potrebbe anche raddoppiare, ma riceva la doccia fredda al 40’: Manasiev semina il panico sulla sinistra, salta due avversari e va a contatto sulla linea dell’area con Rosa: per l’arbitro è rigore, che l’astigiano Gai, freddamente, trasforma. La ripresa è aperta a ogni risultato: al 10’ ancora Manasiev protesta per un possibile fallo in area ai suoi danni, ma viene ammonito per simulazione. Al 18’, invece, su ripartenza, l’Albese passa a condurre: battuta di Vecchiè, respinta di Corradino, e sigillo di Gai in sospetto offside. Corradino protesta e viene espulso. Al 23’ Vecchiè ha la palla del tris, ma Aleati, da poco entrato, dice di no. Da quel momento in poi si scatena Bosco: Bassaoulè protesta e viene espulso, i lazzarini restano così in nove e subisco la doppietta del fantasista. In mezzo ai due gol langaroli il sigillo di testa di Rosa per un 2-4 finale che sancisce il secondo stop in campionato per i gialloverdi.

In Promozione, successo prezioso e firmato col cuore del Colline, che supera in 10 il BonBonAsca, pareggio 3-3 per l'Asti col Lucento, successo all'inglese del Canelli.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport