Salute e Green
Canelli e sud

Elisoccorso notturno: pista anche a Canelli

Stampa Home
Articolo pubblicato il 16/04/2017 alle ore 15:52.
Elisoccorso notturno: pista anche a Canelli 3
La pista gemella di Cossano Belbo per l'elisoccorso notturno

La conferma è arrivata in questi giorni: anche Canelli avrà la sua pista di atterraggio per l'elisoccorso notturno. L'eliporto verrà ospitato all'interno del campo da calcio della Virtus, accanto alla sede della Croce Rossa in via dei Prati. Il volo di collaudo è previsto tra un mese, per venerdì 12 maggio, quando alle 21 atterrerà l'elicottero proveniente da Torino, l'unico abilitato per il volo notturno di tutta la Regione.

Siamo indubbiamente soddisfatti, questo era un nostro obiettivo della campagna elettorale e siamo riusciti a concretizzarlo – commenta il sindaco Marco Gabusi – Il progetto è stato portato avanti con la collaborazione della Croce Rossa e della società calcistica che ci ospita all'interno del suo campo». Per la messa in sicurezza dell'infrastruttura sono state apportate modifiche all'impianto di illuminazione del campo da calcio e sono stati eseguiti interventi che consentano di rispettare i rigidi parametri delle piste di atterraggio per i voli notturni. L'amministrazione comunale è quindi intervenuta con una spesa vicina ai 5 mila euro.

«Una piccola somma se si considera l'importanza dell'impianto che consentirà di rispondere con prontezza e velocità alle emergenze sanitarie. Ormai siamo sempre più lontani dalle strutture ospedaliere più attrezzate ed è risultato indispensabile dotarsi di una pista per l'elisoccorso notturno» ha spiegato il sindaco di Canelli il quale, anche in veste di presidente della Provincia osserva: «Non è però pensabile che si continui a demandare alla buona volontà dei volontari e a contare sulle scarse risorse degli enti locali. La Regione Piemonte deve cominciare a darci delle risposte sul futuro dell'assistenza sanitaria in Valle. Sicuramente l'elisoccorso velocizza di molto l'intervento ma è necessario che ci siano ambulanze in numero sufficiente sul territorio e in grado di operare».

Il riferimento all'Ospedale della Valle Belbo in regione Boidi è inevitabile. Siamo ad aprile e da Torino nulla è stato fatto sapere su cosa questa struttura ospiterà. Nel frattempo anche sotto il Campanon ci si sta dotando di una pista di elisoccorso che verrà ricavata all'interno degli impianti sportivi “Bersano”, sulla strada verso Incisa. Anche in questo caso è stato modificato l'impianto di illuminazione e apportati quegli interventi necessari per il rispetto degli standard di sicurezza. Il cantiere è ormai finito e si attende il via libera alla prova di collaudo. La pista di elisoccorso di Canelli, e a breve quella nicese, sono le ultime arrivate di una serie di punti strategici per l'atterraggio dei mezzi di soccorso che puntano a coprire le Valli Belbo e Bormida per un raggio di svariati chilometri. La scorsa estate è stata infatti inaugurata quella di Bubbio e a seguire, a ottobre, la pista di elisoccorso di Cossano Belbo.

Lucia Pignari

Tags: elisoccorso,canelli,sicurezza,118

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport