4 spassi insieme

Ebbrezza alla guida:
un malcostume dei giovani

Stampa Home
Articolo pubblicato il 20/03/2014 alle ore 16:01.
ebbrezza-alla-guidabrun-malcostume-dei-giovani-56e67888e16632.jpg
Ford rivela le cattive abitudini dei giovani al volante
Avere un figlio 18enne significa non solo verderlo raggiungere la maggiore età ma, nella grande maggioranza dei casi, affrontare il problema della patente di guida e di tutte le preoccupazioni che comporta. E' raro trovare genitori che, soprattutto all'inizio, non vivano in costante apprensione sapendo che il loro figlio sia in strada, su un'auto, magari diretto in discoteca o a casa di amici. Avere la patente significa avere una grande responsabilità verso se stessi e gli altri ma un recente studio commissionato dalla Ford, su un campione di 5.000 ragazzi tra 18 e 24 anni, ha rivelato che guidare in stato di ebbrezza sia un malcostume molto frequente tra i più giovani.

La statistica ha rivelato che 2 ragazzi su 3 non conoscono i limiti legali sui tassi alcolemici vigenti nel proprio Paese e più della metà del campione intervistato ha ammesso di aver guidato sotto l'effetto dell'alcool o di aver accettato passaggi in auto da parte di amici che si sono messi al volante in stato di ebbrezza. Dati certamente preoccupanti che dimostrano come un'attenta e continua campagna di sensibilizzazione tra i giovani sia non solo necessaria ma sempre più urgente, sia da parte delle scuole ma anche da parte delle famiglie, genitori in primis.

«Guidare in stato di ebbrezza è un malcostume, purtroppo molto frequente, che può essere fatale» commenta Barb Samardzich, Chief Operating Officer di Ford Europa. Proprio per dimostrare i rischi della guida sotto gli effetti dell'alcool la Ford ha sviluppato uno speciale "Drink Driving Suit", una tuta che simla gli effetti negativi del troppo bere sul corpo, limitando equilibrio, coordinamento e riducendo la capacità di vedere le cose. La tuta sarà utilizzata nella prossima campagna di prevenzione Driving Skills For Life che toccherà l'Italia durante il corso del 2014.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport