Eventi e Weekend
Moncalvo e nord
Asti

Due giorni a spasso nel Monferrato con Golosaria

Visite guidate a cascine, palazzi storici e cantine tra degustazioni e passeggiate. Questo e molto altro nella 10^ edizione della kermesse

Stampa Home
Articolo pubblicato il 15/04/2016 alle ore 10:41.
Paolo Massobrio e Marco Gatti, ideatori di Golosaria
Paolo Massobrio e Marco Gatti, ideatori di Golosaria

Ideata dai giornalisti Paolo Massobrio e Marco Gatti, “Golosaria” raggiunge quest’anno l’ambito traguardo delle dieci edizioni muovendosi, come di consueto, tra le colline del Monferrato astigiano, e in parte casalese, alla scoperta del gusto e del territorio. Sono ben 25 le location che domani (sabato) e domenica ospitano i numerosi appuntamenti della kermesse. Ecco una breve panoramica dei principali eventi in calendario.

Ad Asti, palazzo Mazzetti e palazzo Gazelli sono aperti per visite guidate, mentre per gli amanti delle camminate all’aria aperta l’appuntamento è sabato con l’itinerario “Le Colline del Romanico”, una passeggiata di 14 chilometri che, partendo da Castelnuovo Don Bosco, toccherà alcune tra le pievi più suggestive del basso Monferrato. Stessa cosa domenica con “Il Sentiero della Malvasia”, tragitto che dalla chiesa romanica di Sant’Eusebio arriva sino alla suggestiva abbazia di Vezzolano. Sempre a Castelnuovo Don Bosco, domenica dalle 10.30 alle 18, si tiene la prima edizione della mostra mercato “Il gusto di leggere” con maratona letteraria di autori ed editori di opere legate alla tradizione e all’enogastronomia, oltre al raduno di Fiat Cinquecento, al mercato delle tipicità e alle visite ai luoghi storici e alle cantine.

A Grazzano aperti corti e cortili delle più belle dimore del paese per l’iniziativa “Fioriscono gli infernot”, mentre da sabato saranno visitabili la parrocchiale, il Museo Badoglio e l’abbazia di Aleramo. Domenica, nel chiostro dell’abbazia, grande cerimonia di chiusura. A Piea protagonisti 40 mila narcisi per la VII edizione della mostra a Castello, che offrirà anche un’esposizione di abiti d’epoca. Domenica raduno equestre. Callianetto ospita sabato il ritorno della maschera di Gianduja al natio “ciabot”, mentre alle 18 al Salone Verde del Castello di Castell’Alfero si presenta il libro “La storia che mangiamo” di Renzo Pellati. Domenica visite al maniero che fu dei conti Amico ed al museo etnografico ‘L Ciar nei sotterranei. A Montiglio tiene banco “Golos’Expo”, settima edizione dell’itinerario fra i piatti della cucina monferrina a cura delle pro loco e dei circoli montigliesi, mentre a Viarigi, sabato sera, jazz con il Bruno Erminero Trio nella chiesa di San Silverio e domenica pomeriggio visite alla Torre dei Segnali.

Nell’ampio ventaglio di proposte trovano spazio anche le visite in cascina. L’azienda agricola Monfrin della famiglia Micco di Moncalvo apre le porte della stalla dei buoi facendo conoscere i prodotti delle imprese locali, l’azienda agricola Ferraro di Montemagno inaugura la cantina storica e la Tenuta Montemagno ospita i banchi di produttori e artigiani locali con possibilità di visite a cantine e vigneti e degustazioni di piatti e vini. Tutte le info su www.golosaria.it o allo 0131/261670.

l.g.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport