Cronaca
Villanova e San Damiano

Due colpi notturni contro le agenzie Crat

Stampa Home
Articolo pubblicato il 06/10/2017 alle ore 08:46.
Due colpi notturni contro le agenzie Crat 3
I carabinieri davanti alla Cassa di Risparmio di Ferrere (foto d'archivio)

Potrebbe essere la stessa banda ma è ancora presto per esserne sicuri. Certo, la coincidenza di due colpi a distanza di un giorno di distanza, qualche sospetto in più lo fanno sorgere.

La banda potrebbe essere quella dei colpi notturni alle banche dei paesi della provincia di Asti. Il primo messo a segno è stato quello a Ferrere, nella filiale che si affaccia sulla strada provinciale per Torino. I banditi hanno agito di notte, quando ci sono poche auto in transito e le fabbriche e i negozi vicini sono chiusi.

Probabilmente con un piede di porco hanno forzato una delle grandi vetrate che danno sull’interno degli uffici. Sono entrati e con grande agilità e velocità hanno aperto le casse e hanno portato via tutto quello che di contanti hanno scorto. La razzia è durata pochi minuti perchè, ovviamente, è scattato il sistema d’allarme che sapevano essere collegato direttamente alle forze dell’ordine.

Sul posto è intervenuta una pattuglia del radiomobile di Villanova, ma i banditi si erano già dati alla fuga. Da pochissimo, visto che in un campo vicino sono ancora stati rinvenuti alcuni dei cassetti depredati che contenevano ancora qualche banconota, segno che i ladri non hanno avuto tempo di fare un “lavoro per bene”.

Bottino zero, invece, per quelli che hanno tentato il colpo a Castello d’Annone la sera successiva, sempre ad una filiale della Cassa di Risparmio di Asti.

Anche qui nel cuore della notte, i banditi hanno armeggiato alla porta di ingresso fino a che sono riusciti ad aprire la serratura e ad introdursi nella banca.

Ma, in questo caso, non hanno avuto tempo di cercare contanti perchè nei paraggi stava transitando una pattuglia di carabinieri che in poco più di 2 minuti è giunta sul posto. Un “disturbo” che ha salvato le casse della Crat. I ladri si sono dati alla fuga ma i carabinieri stanno lavorando con le telecamere di sorveglianza per arrivare ad identificarli.

Andava a taccheggiare nei supermercaticon la lista della spesa

Non si può certo dire che gli mancasse l’organizzazione. Anche nel furto. Parliamo di un astigiano fermato e denunciato dai carabinieri della Compagnia di Saluzzo nel corso di un controllo del territorio. L’uomo, infatti, è stato pescato mentre rubava dei prodotti alimentari in un supermercato saluzzese. I carabinieri glieli hanno trovati addosso e hanno allargato la perquisizione anche alla sua auto scoprendo che era piena di altri generi alimentari per un valore superiore ai mille euro.

E’ bastata una piccola ricerca e un confronto incrociato di denunce per arrivare a capire che erano stati “taccheggiati” in altri supermercati sia del Torinese che dell’Astigiano. A dare ulteriore conferma della provenienza della merce ritrovata sull’auto, anche un foglio scritto a mano sul quale era riportata una vera e propria “tabella di marcia” con tanto di indirizzi dei supermercati scelti per il taccheggio e gli orari in cui era meglio farlo rispetto alle chiusure e ai maggiori afflussi di persone. La merce è stata tutta sequestrata e restituita ai punti vendita.

Daniela Peira

Tags: cassa di risparmio di asti,Ferrere,furti

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport