Attualità
Nizza Monferrato
tutti i comuni

Dopo la piena, sul Belbo
si chiede maggiore sicurezza

Stampa Home
Articolo pubblicato il 01/04/2015 alle ore 07:00.
dopo-la-piena-sul-belbobrsi-chiede-maggiore-sicurezza-56e69c3693e992.jpg
Il Belbo a Incisa Scapaccino
Timori e preoccupazioni tra Nizza e Incisa, la scorsa settimana, per l’aumento del livello del Belbo a seguito delle forti e insistenti piogge. «Con una giornata di media piovosità, circa 50mm di pioggia segnalati dalla stazione meteo di Nizza Monferrato alle 22,45 del 25 marzo, il torrente Belbo a Castelnuovo ha toccato i 5,25 metri di altezza, a pochissimi centimetri dall’uscire in centro abitato, Incisa Scapaccino era in difficoltà, con anche Nizza in allerta – chiarisce l’ex assessore nicese Sergio Perazzo – Se invece fosse caduta il doppio di pioggia nell’arco dello stesso periodo, cosa sarebbe successo nei centri abitati citati? Non sarebbe il caso di valutare cosa è ancora necessario per aumentare la sicurezza nei centri abitati della valle Belbo?».

Perazzo, prima come Assessore e in seguito come componente di Politeia, torna spesso sull’argomento della necessità di una seconda cassa di espansione, da realizzare sul Belbo a monte di Nizza: «Non mi sembra un’idea così assurda, eppure non si parla mai del completamento delle opere sul torrente Belbo e sui suoi affluenti. Dovremo attendere qualche evento alluvionale per ritornare a operare per la messa in sicurezza degli abitati della Valle Belbo?».

E se la città del “Campanòn” può contare ormai su opere di contenimento, a temere esondazioni a ogni pioggia è Incisa Scapaccino. Ne fa cenno il sindaco Matteo Massimelli: «Abbiamo avuto alcuni campi allagati e molta tensione, perché non ci sono state date indicazioni su possibili piene. Penso di convocare al più presto un tavolo di confronto». E se una cassa di espansione, auspicabile, non fosse realizzabile per questioni di costi, un intervento possibile secondo il sindaco sarebbe l’ampliamento dell’alveo: «Il Belbo ha molte anse, si potrebbe rimuovere parte della sabbia dal fondo».

f.g.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport