Attualità
Asti

Dalla Notte rosa ai maghi tanta gente in centro città

Stampa Home
Articolo pubblicato il 04/10/2016 alle ore 12:12.
Dalla Notte rosa ai maghi tanta gente in centro città 3
Piazza San Secondo durante il Mercato delle Regioni

Un successo la Notte Rosa di sabato sera. Il centro città, infiocchettato con nastri e pizzi e decorato con palloncini colorati, è stato “invaso” da una folla eterogenea. Composta in maggioranza da giovani, si è riversata nelle piazze e nelle vie, gustando gli aperitivi e le grigliate preparate dai locali del centro, mentre artisti di strada, complessi musicali, dj, palestre e scuole di ballo, con musiche latino-americane e provetti ballerini, animavano la serata. Locali con attività a pieno ritmo, quindi, a differenza dei negozi, molti dei quali erano chiusi. Ma la Notte Rosa è solo uno dei tanti appuntamenti che hanno animato il lungo fine settimana di eventi promosso dall’associazione di categoria Confesercenti, abbinato a varie iniziative collaterali.

Weekend anticipato giovedì dal l’inaugurazione, nelle piazze San Secondo e Statuto, della quinta edizione del Mercato delle Regioni, appuntamento enogastronomico con circa 30 stand di prodotti tipici, da acquistare o gustare sul luogo, di diverse regioni italiane, dalla Valle d’Aosta alla Sicilia. Regione ospite, quest’ultima, che ha anche avuto, come testimonial, l’attore Toni Sperandeo. L’affluenza al Mercato è stata notevole a partire da venerdì sera, con la presenza di numerosi turisti, anche stranieri. Anche se molte persone hanno lamentato prezzi considerati elevati. Il Mercato ha anche attirato una polemica da parte di chi si è trovato davanti al proprio locale uno stand che vendeva un genere identico al proprio.

Il Mercato, che è proseguito fino a domenica sera, è stato affiancato, come accennato, da diversi eventi collaterali. Venerdì sera la “Festa a Palazzo: i piaceri del Settecento”, promossa in collaborazione con il laboratorio Principessa Valentina. Una iniziativa che ha visto un tour tra Palazzo Ottolenghi, Palazzo Alfieri e Palazzo Mazzetti, che ha visto diversi partecipanti vestiti con costume d’epoca, tra visite guidate e degustazioni per rivivere l’interpretazione dei piaceri del gusto, della vista, del tatto, dell’olfatto e dell’udito secondo le usanze barocche. Quindi, sabato e domenica in piazza San Secondo e nelle vie limitrofe, il Magikalia “Asti street magic festival”, in collaborazione con “Cooltourasti”, che ha visto l’esibizione di maghi e artisti di strada.

Soddisfatti i vertici di Confesercenti. «Il lungo weekend di eventi - commenta il direttore provinciale dell’associazione, Gioacchino Falcone - si è rivelato un vero successo, caratterizzato da una partecipazione molto elevata. Riuscito anche l’abbinamento con i numerosi eventi collaterali, anche non organizzati da noi. Certo, ci piacerebbe che i negozi del centro sfruttassero l’occasione per tenere aperto durante queste manifestazioni, ma ognuno è libero di decidere come crede. Io ho solo notato che le persone, tra cui tanti visitatori e turisti, passeggiavano più volentieri, soprattutto in occasione della Notte Rosa, nelle zone in cui i negozi erano aperti, all’interno dei quali ho visto comunque gente».

«Avvio più lento, invece - continua - per il Mercato delle Regioni, che giovedì ha ingranato lentamente per poi essere molto frequentato dal venerdì sera alla domenica». E riguardo alle polemiche emerse? «Per quanto concerne i locali - replica - posso solo dire che abbiamo cercato di non intralciare a nessuno lo spazio esterno, a parte la pizzeria Monna Laura e il ristorante Casamar cui è stato chiesto di smontare in anticipo i dehor che occupavano parte della piazza. Mentre, riguardo al “capitolo prezzi”, mi limito a dire che, finché la gente compra, ogni commerciante vende al prezzo che ritiene. E posso dire che gli operatori del Mercato di sono detti soddisfatti delle vendite fatte questo weekend ad Asti».

Il lungo elenco degli eventi collaterali ha infine visto, domenica, la manifestazione “Sport in piazza” organizzata dal Comune (vedi servizio a pag. 35) e “Liberamente in 1/2 al parco”, iniziativa che si è svolta ai giardini pubblici di corso alla Vittoria. Molto soddisfatti gli organizzatori (ovvero i componenti dell’associazione B/EMOD), per la tante gente presente e il successo di alcune delle verie iniziative proposte, come la possibilità di utilizzare le bici elettriche e l’angolo della musica.

Elisa Ferrando e Monica Jarre

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport