Cultura e Spettacoli
Nizza Monferrato
tutti i comuni

Da Nizza il giovane stylist
di Chiara, Moreno e Il Volo

Stampa Home
Articolo pubblicato il 25/02/2015 alle ore 07:00.
da-nizza-il-giovane-stylistbrdi-chiara-moreno-e-il-volo-56e698c62c0172.jpg
Federico Zaccone, il primo da destra, con il terzetto Il Volo
Nizza Monferrato ha vinto, a suo modo, l'ultima edizione del Festival di Sanremo; non tanto per via dei cantanti in gara, quanto perché alla popolarissima kermesse internazionale hanno preso parte, in vesti diverse, ben 2 professionisti originari della città del "Campanòn". Abbiamo già accennato di Giulio Rosa, maestro della Banda di Nizza, che ha suonato il basso tuba con la banda, diretta da Roy Paci, che ha accompagnato l'esibizione di Biggio e Mandelli.

Ma dietro le quinte dell'Ariston c'era anche il giovane stylist Federico Zaccone, 26 anni, da circa 3 impegnato a curare immagine e abbigliamento per giovani artisti sulla cresta dell'onda e grandi nomi della musica leggera italiana. Nella città dei fiori, Federico era presente per seguire Chiara, Moreno e il terzetto di tenori che formano Il Volo – proprio i vincitori del Festival. «Sono molto felice per loro: sono ragazzi di 20 anni, che provengono da famiglie normali, ma quando li senti cantare non hai alcun dubbio sul loro talento. Vengono acclamati in Usa, è giusto che abbiano vinto».

Il compito dello stylist consisteva nel "rinfrescare" l'immagine, molto classica, dei tre "tenorini", in vista di videoclip, servizio fotografico, copertina del disco e apparizione televisiva: «Si trattava di un lavoro non semplice, perché era importante non snaturarli e rispettare i singoli caratteri di ciascuno, trovando però anche una linea comune nel loro abbigliamento». Federico ha seguito inoltre Moreno e Chiara; nel momento in cui lo intervistiamo, è in partenza per gli studi tv dove la giovane cantante è invitata per "La Vita in Diretta".

Ma come è iniziata questa carriera tra le star? «Ho frequentato l'Accademia di Costumi e Fashion Styling a Milano, il primo lavoro è stato al seguito di Laura Pausini, ad Amsterdam, come assistente styling, costumi e immagine. Ho lavorato inoltre in Messico per "The Voice", tornando a occuparmi della Pausini, di Jovanotti ed Emma, e per Mediaset in programmi come "Mistero"». Al di là dell'altisonanza dei nomi coinvolti, si tratta di un lavoro complesso che richiede grande preparazione, conoscenza della moda e costante aggiornamento, oltre che molta, molta pazienza nel rapportarsi con i personaggi dello "showbiz", non tutti campioni di umiltà e gentilezza.

Auguriamo a Federico che l'essere stato stylist per i vincitori del Festival di Sanremo contribuisca a una luminosa carriera professionale. Quella sul palco dell'Ariston, per l'altro nicese presente, il musicista Giulio Rosa, è stata un'esperienza eccezionale: «Vedi sui monitor ciò che vedono milioni di spettatori, però ci sei dentro. Il brano era relativamente facile, mi preoccupavano di più le coreografie! Però è andata bene: il fatto stesso di essere lì, per noi musicisti, è stata una vittoria».

Fulvio Gatti

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport